Sport PalaCalafiore

Il secondo atto playout è firmato Viola: i neroarancio superano nuovamente Avellino

Gara 2 al PalaCalafiore con successo bissato per la squadra di casa. I reggini vincono contro i campani 81-72 e vedono più vicina la permanenza nella categoria. Venerdì il primo match point salvezza

Viola-Avellino (foto da pagina Facebook ufficiale Pallacanestro Viola)

Serviva vincere a tutti i costi per portarsi avanti di due lunghezze, staccare gli avversari e mettersi nella miglior condizione possibile in vista di gara tre che adesso diventa già decisiva. La Viola, dopo aver egregiamente condotto gara 1, si conferma anche in gara 2 dei playoff di Serie B e al PalaCalfiore batte nuovamente un avversario di assoluto livello come Avellino.

La cronaca

Botta e risposta come se non ci fosse un domani e soprattutto come se non ci fosse un padrone. Il primo quarto scorre via veloce con le due squadre praticamente sempre sulla stessa lunghezza d’onda. 20-19 il parziale che chiaramente non vuol dire nulla, alla luce di una frazione davvero equilibrata. Serve rompere il ghiaccio e prendere in mano le redini della gara. A condurre le operazioni ci pensa Avellino, più incisiva della Viola nel dare quello strappo ad inizio secondo quarto che permette ai campani di mantenere sempre sotto gli avversari reggini, chiudendo poi sul 41-47. Situazione quasi identica – ma a parti chiaramente invertite – rispetto a gara 1. 6 punti e non 7 a dividere le due squadre una volta arrivati all’intervallo lungo.

La situazione appare di difficile lettura per una Viola reduce sì da una prima partita in cui ha messo in campo una prestazione di livello superiore, ma adesso costretta a soffrire nella speranza di una rimonta. Serve la solita grande grinta neroarancio. Barrile e compagni non deludono le aspettative in tal senso. L’attitudine da squadra che non molla mai permette ai reggini di ribaltare completamente le carte in tavola nel terzo quarto, passando dal -7 al +4 (65-61). Qualcosa nell’intervallo sarà successo perché coach Bolignano ha sicuramente toccato le corde giuste per far esprimere al meglio i suoi ragazzi.

L’ultimo quarto segna la grande opportunità sfruttata per portare la serie sul 2-0 e ipotecare la salvezza. Si continua, comunque, a viaggiare a ritmi serratissimi anche nella fase finale della gara, considerando l’ottima prova di Avellino. Contenendo gli avversari e non sbagliando nei momenti chiave sotto canestro, i beniamini del PalaCalafiore sono riusciti a mettere fine alle ostilità su punteggio di 81-72.

Da segnare con grande rilevanza la sempre concreta e determinante prestazione di Enrico Maria Gobbato. Vero e proprio trascinatore in casa Viola con 19 punti realizzati, insieme ai 18 sia di Giulio Mascherpa che di Salvatore Genovese. Il migliore tra gli ospiti è Thomas Monina anche lui a quota 18.

Fare calcoli serve a poco. Adesso bisogna lavorare al massimo in allenamento in preparazione di gara 3. Questa volta si lascerà il PalaCalafiore ed il fattore campo, ma la Viola potrà sfruttare il primo match point della serie. Vicendo in terra campana, i neroarancio potrebbero festeggiare con grande merito la permanenza in Serie B. Nulla è scontato, ma Barrile e comagni saranno chiamati alla sfida più importante dell'annata. Bisogna, allora, non prendere impegni per venerdì 21 maggio alle ore 21.

Il tabellino

Pallacanestro Viola Reggio Calabria - Scandone Avellino 81-72 (20-19, 21-28, 24-14, 16-11)

Pallacanestro Viola Reggio Calabria: Enrico Maria Gobbato 19 (3/5, 2/3), Giulio Mascherpa 18 (4/8, 2/5), Salvatore Genovese 18 (7/13, 1/4), Fortunato Barrile 9 (3/3, 1/5), Edoardo Roveda 7 (3/4, 0/1), Yande Fall 6 (3/9, 0/0), Luka Sebrek 4 (1/1, 0/0), Paolo Frascati 0 (0/0, 0/0), Marco Prunotto 0 (0/0, 0/0), Rosario Cuzzocrea 0 (0/0, 0/0), Federico Romeo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 22 - Rimbalzi: 42 11 + 31 (Yande Fall 22) - Assist: 10 (Giulio Mascherpa 4)

Scandone Avellino: Thomas Monina 18 (9/10, 0/1), Alessandro Marra 17 (4/8, 2/4), Fabrizio Trapani 11 (1/2, 3/5), Uchenna Ani 8 (4/6, 0/2), Dimitri Sousa 6 (3/9, 0/4), Gianpaolo Riccio 5 (1/1, 1/3), Nikola Mraovic 3 (0/0, 1/2), Valerio Costa 2 (1/4, 0/5), Danilo Mazzarese 2 (1/2, 0/0), Carmine Scianguetta 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 3 / 7 - Rimbalzi: 29 7 + 22 (Uchenna Ani 8) - Assist: 13 (Dimitri Sousa, Valerio Costa 3)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il secondo atto playout è firmato Viola: i neroarancio superano nuovamente Avellino

ReggioToday è in caricamento