menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Viola prima della partita (foto da pagina Facebook ufficiale)

La Viola prima della partita (foto da pagina Facebook ufficiale)

Viola, successo e sollievo: 75-60 finale e prima vittoria di fase ad orologio contro Formia

I neroarancio, impegnati nella seconda metà di Serie B, conquistano un successo che mancava dalla regular season. Interrotta la striscia di quattro sconfitte consecutive

Serviva una scossa, un passo in avanti per aumentare morale e consapevolezza di potersela giocare. La Viola torna a vincere e lo fa in casa al PalaCalafiore contro Formia. Un successo che vale doppio in termini di andamento stagionale, considerando che nella fase ad orologio i reggini avevano assaporato solo il gusto amaro della sconfitta nelle precedenti tre giornate.

Se ci fosse stato il pubblico, i tifosi neroarancio si sarebbero alzati in piedi per applaudire la Viola al termine di una partita ben orchestrata da parte di tutto il roster a disposizione di coach Bolignano. Partita vinta 75-60, nonostante l’assenza dal gruppo dei due under Romeo e Prunotto. Lista indisponibili che aveva finalmente lasciato libera la casella di Yande Fall, ritornato all’azione con una prestazione di gran classe.

La cronaca

Guardando la classifica si poteva già intuire il canovaccio della partita. Undicesima e dodicesima della classe a confronto, una sfida equilibrata da pronosticare. Detto fatto, ecco che il primo quarto resta in bilico fino ai cinque punti di vantaggio ospite che permettono a Formia di passare avanti 17-22.

La Viola non vuole inseguire per nessuna ragione al mondo, dunque serve una reazione consistente per capovolgere la situazione e mettersi a dettare il passo. Il tutto accade nel secondo quarto dove – supportati dalle ottime prove di Fall, Mascherpa e Genovese – i neroarancio riprendono e sorpassano Formia mettendo tra sé e gli avversari 8 punti (40-32).

Buona compilazione, ma adesso serve archiviare la pratica con la firma finale. Terminato l’intervallo lungo e aperte le porte del terzo quarto, Formia si dimostra sfidante tosto e non pronto ad arrendersi così facilmente. L’esito appare incerto, almeno a giudicare dal solo parziale di periodo (14-14). Un risultato (54-46) che, tutto sommato, permette alla Viola di contenere la compagine romana senza dover per forza di cose far ricorso agli straordinari.

Nulla nel basket è già scritto però, perché quando sembra tutto facile, scontato e deciso, succede che perdi per infortunio un giocatore di spessore come Gobbato e ti ritrovi a dover arginare un arrembaggio concreto e pericoloso di Forma. Si va sulla parità a metà periodo, ma la Viola si rialza e riesce ad eseguire quell’ultimo decisivo strappo in avanti capace di chiudere ogni strada verso la rimonta agli ospiti. Canestro dopo canestro, i reggini volano fino a raggiungere l’alta quota del +15 finale (75-60), ampiamente sufficiente per godersi una merita vittoria e i 10 punti raggiunti in classifica, a -4 proprio da Formia.

Il tanto gradito e cercato successo è stato dedicato ad una storica figura del basket reggino e non solo. La stessa Viola, ha così scritto sulla propria pagina Facebook al termine della partita: "Vogliamo dedicare la vittoria di stasera a Massimo Mazzetto ed alla sua famiglia. L'11 aprile Massimo avrebbe compiuto gli anni."

Il tabellino

Pallacanestro Viola Reggio Calabria – Meta Formia 75-60 (17-22, 23-10, 14-14, 21-14)

Pallacanestro Viola Reggio Calabria: Giulio Mascherpa 28 (10/17, 2/8), Salvatore Genovese 15 (6/9, 1/6), Yande Fall 15 (6/10, 0/0), Enrico Maria Gobbato 6 (3/3, 0/1), Edoardo Roveda 6 (2/7, 0/2), Luka Sebrek 5 (1/2, 0/0), Fortunato Barrile 0 (0/2, 0/0), Federico Romeo 0 (0/0, 0/0), Paolo Frascati 0 (0/0, 0/0), Giovanni Centofanti 0 (0/0, 0/0)

Meta Formia: Mario Tamburrini 21 (8/17, 0/1), Luigi Cimminella 14 (2/9, 3/9), Guillermo Nicolas Laguzzi 11 (5/7, 0/1), Nicolo Ianuale 8 (2/4, 1/5), Matija Jovovic 6 (2/4, 0/4), Luca Digno 0 (0/3, 0/3), Lorenzo Scampone 0 (0/0, 0/1), Alessio Macera 0 (0/0, 0/0), Marco Polidori 0 (0/0, 0/0), Jacopo Tartaglione 0 (0/0, 0/0)

Fonte tabellino: sito ufficiale Pallacanestro Viola

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento