menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Palazzo San Giorgio

Palazzo San Giorgio

Viola ricevuta a palazzo San Giorgio: progetti condivisi e PalaCalafiore al centro dei discorsi

Il presidente Laganà, insieme al socio proprietario Romeo, ha incontrato gli assessori allo sport e al bilancio. Si cercano soluzioni vantaggiose per l'impianto reggino

Incontro e confronto per unire due realtà che devono supportarsi a vicenda per avere dei benefici. La Viola è stata ricevuta a palazzo San Giorgio nella giornata odierna per un una significativa discussione istituzionale con l'assessore comunale allo sport Giuggi Palmenta e l'assessore al bilancio Irene Calabrò. In rappresentanza dei neroarancio hanno partecipato il presidente Carmelo Laganà e il socio proprietario Vincenzo Maria Romeo.

Il centro nevralgico dell'incontro ha riguardato il rilancio della sinergia istituzionale proprio tra Viola e Comune. Impossibile, chiaramente, non trattare il tema impianti. Particolare spazio al PalaCalafiore, attualmente in gestione provvisoria alla Federbasket. Gli elevati costi di gestione e l'assenza forzata del pubblico mettono in seria difficoltà i neroarancio così come tutte le società che utilizzano la struttura. Tramite il comunicato della Viola riguardo il confronto odierno, si apprende che "è rinnovato l’impegno dell’assessorato allo sport nella ricerca di una soluzione che mitighi l’esborso economico a carico delle società, nel rispetto della legge e dei vincoli di bilancio."

Altro punto all'ordine del giorno ha riguardato la creazione di progetti condivisi incentrati sulla promozione del territorio, l'avviamento sportivo e la preservazione della storia e la valenza sociale della Viola.

Le parole

Viola presidente - Carmelo Laganà-2A margine del confronto, il presidente Carmelo Laganà (in foto) ha rilasciato una dichiarazione all'ufficio stampa del club. Il massimo dirigente neroarancio etichetta la giornata come "un incontro proficuo e interessante, abbiamo trovato nelle due assessore dei partner istituzionali disponibili all’ascolto e alla creazione di percorsi comuni che ci consentano di servire al meglio la comunità cittadina."

Spazio, poi, alla soddisfazione di Vincenzo Maria Romeo. Secondo il socio proprietario: "La sinergia istituzionale con il Comune non è casuale o legata a ragionamenti politici: il nome della Viola, i suoi simboli e i suoi colori appartengono a tutta la cittadinanza, a tutti i tifosi e a nessuno schieramento. Sono un patrimonio di tutti, così come le istituzioni."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Costa degli Dei, le località d’incanto nel cuore della Calabria

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento