La Viola presenta un nuovo ricorso, Menniti: "Il lavoro va tutelato"

Dopo aver respinto il primo ricorso del club, la Fip dovrà visionare un secondo appello dei neroarancio

Continua senza sosta la vicenda, o per meglio dire telenovela, legata all'esclusione dal campionato di Serie B della Viola. La sesta rata nazionale non pagata ha scatenato un trambusto gigantesco, imponendo alla Fip di ribaltare il risultato del campo. Con le semifinali playoff mandate in fumo e perse a tavolino, i neroarancio hanno tentanto il modo di appellarsi alla sentenza. Il primo ricorso è stato respinto, ma la società ha deciso di presentarne un secondo entro il termine ultimo del 10 maggio al fine di revocare o modificare quanto sentenziato dall'organo federale.

A margine della notifica del club, sono arrivate anche le dichiarazioni del direttore commerciale della Viola. "Comprendo perfettamente - afferma Alessandro Menniti - la rabbia, l’amarezza ed il disappunto mostrato dalla città e dalla tifoseria una volta appresa la notizia dell’esclusione della Viola dal campionato. Un epilogo triste che ha vanificato non solo i sogni dei tifosi ma anche gli sforzi messi in atto dalla Mood sin dal proprio insediamento. Mi scuso personalmente per aver avuto un comportamento a “mezzo social” poco edificante dettato dalla rabbia del momento. Ma questo non è solamente il momento delle scuse ma anche quello di “rimboccarsi le maniche” e ridare onore e dignità all’operato di tutti”.

“In un momento delicato, come quello che stiamo vivendo, ritengo sia più costruttivo mettere da parte le polemiche per lasciare spazio al silenzio ed al lavoro. Ci stiamo impegnando, in ultimo con la presentazione di un nuovo ricorso, per ridare alla Viola ed a Reggio Calabria ciò che meritano. La società ha l’obiettivo primario di rispettare il pagamento delle spettanze - conclude Menniti - di tutti i protagonisti di questa annata sportivamente straordinaria, adoperandosi già in queste ore affinché il loro lavoro venga tutelato”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bologna, partita di calcio finisce in rissa: arrestati tre reggini e due catanzaresi

  • Il gelatiere Marcianò e sua maestà il bergamotto vincitori assoluti della MAG Gelato Challenge

  • Festa al Castello Aragonese, a Palazzo San Giorgio arrivano i carabinieri

  • Incidente sul raccordo autostradale, coinvolte due auto: traffico paralizzato

  • Carcere di Arghillà, sei ispettori per quasi 400 detenuti: la denuncia di Uilpa

  • Scoperto piccolo bunker con droga, armi e soldi "sporchi": 45enne finisce in manette

Torna su
ReggioToday è in caricamento