rotate-mobile
Volley

Serie B, Campobasso passa sul campo della Domotek Reggio Calabria

La squadra molisana si è imposta per 3-1 sul campo degli amaranto, che hanno, comunque, altri due match a disposizione per la promozione in A3

Non poteva essere una partita di transizione tra due fasi dell'appendice decisiva della stagione: anche se diverse le tempistiche degli obiettivi da inseguire tra i sestetti incrociatisi sabato sera al “PalaCalafiore”, il concentrato di qualità che possono agitare contemporaneamente Domotek Volley Reggio Calabria ed EnergyTime Spike Devils Campobasso è tale che sarebbe stato irrealistico immaginare di rimanere a bocca asciutta e con gli occhi vuoti dopo aver assistito ad un match i cui attori sono da annoverare tra i protagonisti assoluti della stagione di Serie B. I molisani per l'ingresso rapido in Serie A3, i reggini, dopo aver strattonato in campionato chiunque sia capitato sotto le loro mani, per piazzarsi nelle migliori condizioni possibili quando, tra una settimana ci sarà lo start all'ultima fase 2023/2024. Un mini raggruppamento che, in quattordici giorni e tre sfide, darà nome e faccia alla seconda promossa. La prima, emersa dal triangolare comprendente anche il Volley Club Grottaglie, è quella dei "Diavoli" di mister Maniscalco che hanno colto al volo la chance offerta loro dalla matematica e, sospinti da un seguito nutrito di tifosi giunti in riva allo Stretto per accompagnare i loro beniamini nella contesa conclusiva, si sono impossessati dei punti che servivano loro per il balzo di categoria.

Sulla strada del team di coach Polimeni, che rimangono ancora in viaggio con la mente occupata dalla brama di promozione, gli ostacoli restanti si chiamano Grottaglie, come è già stato nel primo livello e come è già stato, quattro mesi fa, nel turno che ha spezzato il lucchetto delle Final Four di Coppa Italia, e Pag Volley Taviano, uscita a braccia alzate dal tris di scontri tra le seconde dei gironi G, H ed I. Campobasso, dunque, ha sovrastato le avversarie in quello che comprendeva le tre prime. Già due erano stati i confronti diretti con i reggini: nel primo, al PalaCalafiore, decisivo per entrare tra le magnifiche quattro della Coppa Italia poi vinta proprio dalla "banda Zanettin", ad emergere dalla lotta era stata al tie-break la Domotek Volley; nel secondo round, semifinale del trofeo tricolore in terra molisana, a spiccare erano stati i padroni di casa organizzatori dell'evento. La terza parte della saga è stata appannaggio della EnergyTime Spike Devils che, con il successo 1-3 (23-25, 26-28, 25-17, 25-27) sul parquet di Reggio Calabria, ha festeggiato il salto a piè pari in A3. Come evidenziato dalle cifre dei quattro parziali, match in costante equilibrio dall'inizio alla fine. Nel primo set gli amaranto hanno mostrato carattere e presenza di spirito non rassegnandosi al vantaggio di sei punti accumulato dai rivali. Fondamentale l'apporto fornito da Boscaini che, con classe ed esperienza, piazzato il colpo del 17-17 ha poi alzato un muro arcigno frenando nuovamente l'ennesimo tentativo di fuga dei "Diavoli" ed impattando sul 20 pari. Il punto a punto è proseguito fino alla conclusione del parziale che ha premiato 23-25 il sestetto di coach Maniscalco. La bilancia, a metà della seconda frazione, sembrava potesse pendere in maniera prepotente dalla parte di Campobasso ma, come nel periodo precedente, la formazione calabrese, azione dopo azione e tessendo la tela con pazienza e tenacia, ha ricucito le distanze sul 18-18 grazie ad un ace di Laganà. Al 26-28 conclusivo ha contribuito, in maniera decisa ed efficace, Pacelli, autore degli ultimi due punti, anche lui avvalendosi di una battuta su cui nulla è stato possibile per la difesa dei padroni di casa.

Nel terzo gioco, invece, Domotek Volley sempre avanti, forte di un vantaggio che ha garantito sicurezza ed arginato qualsiasi sfuriata molisana. Due muri consecutivi di Stefano Remo, che hanno fissato sul tabellone il risultato di 23-16, sono stati la benzina necessaria per accelerare verso la destinazione desiderata (25-17). La quarta, ed ultima, porzione del duello, ha viaggiato sui consueti binari: Campobasso che provava ad involarsi verso il traguardo ed il frullato di grinta e qualità preparato del sestetto di coach Polimeni a tenere ben stretto il guinzaglio. Il talento rodato di Illuzzi a dare i punti decisivi, per il 16 pari prima ed il 23-23 dopo e fino alla fine, segnata dal 25-27, la formazione molisana ha dovuto sudare in ogni singola azione, in ogni singolo punto. Per i "Devils" l'obiettivo promozione è centrato, ora tocca alla Domotek Volley le cui sorti saranno in capo ai due match che la attendono: il primo in casa contro la Pag Volley Taviano, il secondo in trasferta a Grottaglie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B, Campobasso passa sul campo della Domotek Reggio Calabria

ReggioToday è in caricamento