Lunedì, 22 Luglio 2024

VIDEO| Inchiesta gestione del cimitero di Cittanova: "Stiamo cacciando tre morti...però li metto tutti in una cassetta"

Le intercettazioni dell'operazione "Aeternum" del comando provinciale dei carabinieri. Sequestrata un’area cimiteriale del comune di Cittanova e 2 imprese funebri. Ci sono 16 arrestati, oltre 70 gli indagati

Avrebbero proceduto per anni ad estumulazioni non autorizzate nel cimitero di Cittanova, "distruggendo o spostando in altri loculi le salme dei defunti, per far posto a nuove sepolture. Tutto questo al fine di accaparrarsi gli affari nel mercato funerario locale per conseguire e preservare la primazia delle imprese guidate dagli odierni arrestati". 

Con questa accusa i carabinieri del comando provinciale hanno arrestato 16 persone, oltre 70 gli indagati, nelle province di Reggio Calabria, Milano e Vicenza, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip su richiesta del procuratore di Palmi, Emanuele Crescenti.

Per gli inquirenti, ad essere ritenuti al vertice dell’associazione per delinquere finalizzata alla "gestione in esclusiva" degli affari cimiteriali, quattro degli indagati, ossia l’ex custode del cimitero di Cittanova, oggi in pensione, e tre imprenditori locali, amministratori di due imprese di onoranze funebri.  

Inchiesta "Aeternum": i nomi degli arrestati

L’operazione "Aeternum", ha preso le mosse da una denuncia presentata ai carabinieri della stazione di Cittanova nel dicembre del 2018, quando un cittadino di quel comune si era accorto che, all’interno del tumulo di un proprio caro estinto, era stata abusivamente inserita una seconda salma.

I carabinieri, inoltre, hanno sottoposto a sequestro preventivo, grazie agli accertamenti condotti dal reparto operativo del comando provinciale di Reggio Calabria, le due imprese di onoranze funebri coinvolte nelle indagini, nonché il sequestro finalizzato alla confisca diretta o per equivalente di quella parte del patrimonio degli arrestati frutto delle condotte illecite. Altresì, è stata sequestrata l’area del cimitero di Cittanova interessata dalle estumulazioni illegali. Il valore dei beni sottoposti a sequestro ammonterebbe a 4.500.000,00.

Video popolari

ReggioToday è in caricamento