Sabato, 20 Luglio 2024

VIDEO| Lava l'auto con l'acqua pubblica e Falcomatà la bacchetta: "Non si può fare, vada all'autolavaggio!"

Il sindaco posta un video per denunciare lo spreco e segnalare che in città potrebbero presto esserci razionamenti

"Non è normale che nel 2024 ci sia qualcuno che, nel mezzo di una piazza usa l'acqua pubblica, che peraltro scarseggia, per lavarsi la macchina. La macchina!" Le parole sono di uno sconcertato sindaco Giuseppe Falcomatà, che ha postato nella sua pagina Facebook un video nel quale bacchetta una cittadina colta nell'atto di lavare la propria aiuto con l'acqua di una fontana pubblica. La signora si giustifica dicendo di non sapere che non si potesse fare e il sindaco è ancora più trasecolato: "Per le macchine c'è l'autolavaggio, questa è acqua per le case. Non si può fare! Chiudete la pompa!"

Con l'arrivo del grande caldo bersaglio di critiche sempre più forti per la carenza idrica in tanti quartieri cittadini (come nel resto dell'anno, peraltro), Falcomatà ha deciso di chiamare alle proprie responsabilità anche i reggini. Nel post commenta: "Forse non abbiamo contezza della gravità della situazione. Tutto il Sud Italia è in difficoltà per la penuria di acqua, gli esperti affermano che intere zone sono a rischio desertificazione. A Reggio il livello della diga sul Menta è sotto il 50%, le temperature continuano a salire e non piove da lungo tempo".

Continua il sindaco: "Sorical, la società regionale che da qualche mese gestisce il servizio al posto del Comune, è già oggi in difficoltà per garantire l’acqua nelle case. Non è escluso che a breve saranno costretti a razionarne l’uso, piu di quanto già avviene con le chiusure notturne".

La situazione, quindi, "è molto grave", annuncia il sindaco. E fa il suo appello: "L’acqua va utilizzata con attenzione, solo per scopi di igiene personale. Le macchine si lavano all’autolavaggio. Eppure ancora oggi succedono situazioni come questa. Cerchiamo di volerci un po’ più di bene". 

La signora che stava usando l'acqua della fontana per lavare la macchina, costretta a desistere, sembrava delusa: evidentemente per lei è davvero un comportamento normale e a Reggio non è la sola. Sotto il post i commenti però si dividono: c'è chi plaude al rigoroso intervento di Falcomatà e approva la necessità di cambiare la mentalità reggina, ma tanti che attaccano sul fronte della gestione idrica segnalando condotte che perdono e guasti non riparati nonostante le continue segnalazioni. "Per le centinaia di perdite idriche in città, con chi bisogna arrabbiarsi in quel caso????"; "A Croce Valanidi-Bovetto Manca da un bel po', forse lavano tutti le macchine?". Una cittadina invece propone: "Dato che c'è tanta gente che fa la gnorri, propongo una campagna mediatica e un' ordinanza da diffondere casa per casa, inerente la situazione e i divieti da osservare alla lettera".

Video popolari

ReggioToday è in caricamento