rotate-mobile

VIDEO| Incendiato il campo di calcio a Catona, Falcomatà: "A chi l'avete fatto questo dispetto? La città si svegli"

Il sindaco in una diretta Facebook denuncia il grave atto e spiega: "La polizia intervenuta subito parla di incendio doloso"

È senza parole il sindaco Giuseppe Falcomatà. Sta lì nel centro del campo con alle spalle le macerie in fumo. Ancora una volta la mano di ignoti hanno dato fuoco ad un bene collettivo e il danno ricade su Reggio Calabria.

Sceglie di fare una diretta su Facebook il sindaco Falcamatà dal campo di calcio di Catona, periferia a nord di Reggio Calabria, per far vedere i danni causati. 

"Stanno andando in fumo i rotoli del manto sintetico per il campo da calcio. Erano arrivati da poco e sarebbero stati posizionati. I lavori stavano procedendo. Era tutta la fornitura del campo, ora è tutto in fumo. 

La polizia già ha accertato che si tratta di un incendio doloso, non ci sono tracce di possibili incendi naturali. La polizia è intervenuta subito e ha accertato ciò. Io non so davvero cosa pensare, cosa vi dovrei dire: ripartiremo! Non ha senso!

Siamo veramente stanchi, un impianto sportivo abbandonato da diverso tempo e che si stava riqualificando, bruciato proprio mentre si stava posizionando il manto erboso. 

Domandiamoci se vale le pena! A chi l'avete fatto questo dispetto? Non so se quando e se si potrà ripartire. Bisogna trovare i fondi. Basta, bisogna svegliarsi. Questo è un atto contro la nostra città, e la città sarà di nessuno.

Da soli non andiamo da nessuna parte. Ci vuole un moto di ribellione".

Poi il sindaco pensa pure alla squadra di calcio locale: "La Catonese che ha fatto un bel campionato sperava di giocare presto qui!".

I lavori del campo di calcio

Grazie ad finanziamento predisposto dal Comune di Reggio Calabria, nell'ambito della programmazione del Pon Metro 2014-2020 React Eu. Il progetto prevedeva la riqualificazione dell'attuale campo di calcio e del campo polivalente, includendo anche i servizi attigui.

Era previsto il rifacimento degli impianti di illuminazione ed i sistemi di raccolta delle acque reflue e meteoriche, l'apposizione dell'arredo urbano, della segnaletica e la riorganizzazione dei parcheggi, la rivegetazione delle aree con la creazione di spazi verdi attrezzati, il riposizionamento delle recinzioni e degli accessi e delle uscite di emergenza, la riqualificazione del campo in erba sintetica e della tribuna, la ripavimentazione del campo polivalente e degli accessi alla struttura, la ristrutturazione esterna ed interna degli spogliatoi e della tribuna comprensivi dell'impianto termico, elettrico e idrico sanitario.

Adesso è tutto in fumo.

Video popolari

ReggioToday è in caricamento