rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022

VIDEO | Oltre 300 immobili fra i beni confiscati con l'operazione "Monopoli"

Passano allo Stato anche 7 tra imprese e società commerciali attive nel settore edile/immobiliare e 16 veicoli

Un provvedimento di confisca da 160 milioni di euro è stato eseguito dai militari dei comandi provinciali della guardia di finanza e dei carabinieri di Reggio Calabria, unitamente a personale del centro operativo della Direzione investigativa antimafia e dello Scico.

Sotto la lente d’ingrandimento della Direzione distrettuale antimafia, diretta dal procuratore Giovanni Bombardieri, è finito un imprenditore reggino, operante nel settore edile, il cui patrimonio per gli investigatori e gli inquirenti sarebbe stato illecitamente accumulato nel corso degli anni.

Nel provvedimento, emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Reggio Calabria, vi sono oltre 300 immobili.

Ecco, infine, il dato analitico della misura di prevenzione patrimoniale della confisca eseguita a carico dell'imprenditore reggino: intero compendio aziendale di 7 tra imprese e società commerciali attive nel settore edile/immobiliare - comprensivo, altresì, di 99 immobili e 16 veicoli - quote di partecipazione al capitale di 2 società attive nei settori edile e turistico, 234 tra terreni e fabbricati, beni mobili, nonché disponibilità finanziarie per un valore complessivamente stimato in oltre 160 milioni di euro.

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Oltre 300 immobili fra i beni confiscati con l'operazione "Monopoli"

ReggioToday è in caricamento