rotate-mobile
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO| Partito da Creta e disperso in mare: velista solitario spagnolo salvato davanti a Roccella Ionica

La macchina di soccorso della guardia costiera si è messa in moto, coordinata dalla direzione marittima di Reggio Calabria

Non si avevano più notizie da giorni di un uomo di nazionalità spagnola che aveva iniziato, l'11 aprile scorso, una navigazione in solitario dall'isola di Creta verso la Sicilia, a bordo di un'imbarcazione a vela di 12 metri.

È partita così una complessa operazione di salvataggio condotta dalla Guardia costiera dal pomeriggio di ieri fino alle luci dell'alba di oggi.

Dopo aver ricevuto l'informazione dal centro di soccorso del Pireo, in Grecia, e acquisita una segnalazione satellitare che indicava la possibile presenza dell'unità a 110 miglia da Capo Spartivento, circa 200 chilometri dalle coste calabresi, si è messa in moto la macchina di soccorso della guardia costiera coordinata dalla direzione marittima di Reggio Calabria, con un aereo decollato da Catania, una motovedetta partita da Roccella Jonica e due mercantili dirottati in zona alla ricerca del natante.

Con pessime condizioni meteo, 40 nodi di vento e mare 5 in peggioramento, veniva finalmente avvistata dall'aeromobile della guardia costiera la Black Bit, con il suo navigatore solitario che riusciva a lanciare segnali luminosi per farsi individuare, per poi essere raggiunta - nel cuore della notte - dalla Cp311 di Roccella Jonica che prendeva a bordo il malcapitato mettendolo finalmente in salvo.

Dopo le prime cure prestate a bordo della motovedetta, l'avventuroso velista veniva affidato ai sanitari del 118 all'arrivo al porto di Roccella stamani.

Video popolari

ReggioToday è in caricamento