rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024

VIDEO| Il popolo del "no" al ponte sullo Stretto per le vie di Villa: la marcia e il timore degli espropri

In migliaia alla manifestazione animata da movimenti, partiti, associazioni e cittadini

Si è conclusa in piazza Chiesa a Cannitello, dopo aver attraversato le strade di Villa San Giovanni, la manifestazione per dire no alla realizzazione del ponte sullo Stretto. Nel corso della protesta pacifica, animata da movimenti, partiti, associazioni e cittadini, è arrivato anche l'annuncio del deputato di Verdi e Sinistra, Angelo Bonelli, la preparazione "del terzo esposto che consegneremo integrativo alla procura della Repubblica. Ci sono troppe cose che non tornano".

Il corteo, colorato, armato di striscioni, slogan: "Lo dice il pescespada, lo dice il capodoglio, il ponte sullo Stretto non lo voglio", e ancora "Calabria e Sicilia unite nella lotta. Lo Stretto di Messina non si tocca", tamburi e tanta voglia di esserci, ha costeggiato il lungomare dove è stato deciso di realizzare la mega opera. I manifestanti si sono soffermati nei pressi delle case a rischio esproprio. Dal balcone una ragazza, accanto la sua mamma, suona una pianola, le note volano leggere al cospetto della grande bellezza, tra gli applausi del "fronte del no". 

"Vivo in questa casa, con la mia famiglia da 15 anni - afferma Rossella Bulsei del comitato Titengostretto di Villa San Giovanni - la mia famiglia si è costruita all'interno di questa casa, una casa che per scelta, mio marito ha voluto acquistare di fronte allo Stretto, per scelta di vita, per una qualità della vita, secondo lui, inarrivabile e non è ripetibile in un territorio come questo. La minaccia del ponte sullo Stretto - continua Bulsei - è la terza volta che arriva su Villa San Giovanni e destabilizza sia il territorio che la cittadinanza".

Video popolari

ReggioToday è in caricamento