"Il mare d'inverno", i volontari di Fare Verde puliranno la spiaggia di Marinella a Catona

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 07/02/2021 al 07/02/2021
    Dalle ore 9,30 alle 12
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Domenica 7 febbraio 2021 si terrà la pulizia della spiaggia nell’ambito della manifestazione “Il mare d'inverno”, evento giunto alla sua XXX edizione, con il patrocinio della Commissione UE, rappresentanza per l’Italia, il ministero dell’Ambiente ed il Comando generale della Guardia Costiera.

Questa edizione, iniziata il 31 gennaio con una conferenza di apertura, durante la quale è stato tracciato un bilancio di trent’anni di rifiuti ritrovati e raccolti sulle spiagge italiane, e proseguita con numerose iniziative di pulizia spiagge e momenti di approfondimento in tutta Italia, terminerà il 21 marzo 2021, inizio della Primavera, con una conferenza sui risultati della XXX edizione e sui vent’anni dall’approvazione della legge n.93/2001, promossa da Fare Verde dopo un’edizione de “Il Mare d’Inverno”, con la quale in Italia vennero messi al bando i cotton fioc, cioè il bastoncino per la pulizia delle orecchie in plastica.

Cinquanta giorni di mobilitazione “contro la plastica in mare”, in difesa dei nostri arenili e del nostro mare, ma soprattutto di Madre Natura.

Nella nostra città, l’iniziativa si svolgerà domenica 7 febbraio 2021, dalle ore 9.30 alle ore 12, sulla spiaggia della Marinella di Catona. Il ritrovo è fissato alla fine di Via Mercato (Hotel Regent e Catona Teatro). Chiunque voglia partecipare alla giornata di pulizia, può contattare Fare Verde al numero 329 8077748 o inviare una mail all’indirizzo fare verde.reggiocalabria@gmail.com.

Ai partecipanti saranno consegnati guanti e sacchi e sarà garantito il rigoroso rispetto della
normativa anti covid.

"L'iniziativa di Fare Verde - afferma Antonio Virduci, responsabile del Gruppo Locale di Reggio Calabria -  ha l’obiettivo di riportare al centro dell'attenzione la necessità di ridurre a monte la quantità di rifiuti che produciamo, riciclarli e recuperarli il più possibile.

In particolare, come denunciamo da 30 anni, da un punto di vista ecologico la plastica è il peggior materiale in circolazione: non è biodegradabile, è inquinante anche per la catena alimentare ed è difficile da riciclare a causa dell’elevato numero di diversi polimeri in circolazione. volontari di Fare Verde che puliranno le spiagge coglieranno l’occasione per fare anche un censimento dei rifiuti raccolti. Una specie di “hit parade” dove saranno elencati i tipi e le quantità di immondizia raccolta. Questo per dimostrare che sulle spiagge ormai si trova di tutto ed è dovere dei cittadini e delle pubbliche amministrazioni cooperare per tenerle pulite sempre, anche in inverno".

Domenica, dunque, i volontari di Fare Verde saranno impegnati a pulire le spiagge italiane per ricordare a tutti, cittadini ed amministrazioni comunali, che l’inquinamento dei litorali è un problema che
esiste per dodici mesi all’anno e non solo durante il periodo estivo. Inoltre, Fare Verde continua a denunciare il grave fenomeno dell’erosione che colpisce le nostre coste e il pericolo per il mare dovuto all’inquinamento della plastica, materiale di cui possiamo fare a meno.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • "Il Lavoro Cambia anche Noi!", a Reggio Calabria arriva il tour nazionale dell’Ugl

    • Gratis
    • dal 9 aprile al 1 maggio 2021

I più visti

  • Brunori Sas al PalaCalafiore, “Cip! Tour” rinviato al 2021

    • dal 21 novembre 2021 al 21 novembre 2020
    • PalaCalafiore
  • "Il Lavoro Cambia anche Noi!", a Reggio Calabria arriva il tour nazionale dell’Ugl

    • Gratis
    • dal 9 aprile al 1 maggio 2021
  • Giornata nazionale per la donazione e il trapianto degli organi: incontro online

    • solo oggi
    • Gratis
    • 11 aprile 2021
    • Incontro online
  • “Reggio Calabria Welcome”, nuovo appuntamento a maggio

    • 5 maggio 2021
    • Incontri online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ReggioToday è in caricamento