rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
/~shared/avatars/44914658043301/avatar_1.img

Giuseppe

Rank 0.0 punti

Iscritto domenica, 9 giugno 2019

Sanità reggina: "Tra incompetenza e superficialità si perde la vita"

"L'importante è far arrivare il turismo, costruendo opere grandiose ed inutili con la scusa di creare posti di lavoro, una boccata d'ossigeno per i soliti imprenditori locali.
Ed i cittadini, in tutto questo?
Nessuna risposta, nonostante anni di innumerevoli domande.
Povera mamma e povera figlia, dispiace enormemente anche perché se si arriva a mettere nero su bianco questo sfogo... di gocce che hanno fatto traboccare il vaso ce ne sono state fin troppe, diventando una cascata di un fiume in piena.
Le mie più sentite condoglianze."

1 commenti

Caos rifiuti, Minicuci: "Falcomatà se vuoi bene a Reggio dimettiti"

"Veramente il fondo era stato già raggiunto da tempo. Parecchio... troppo tempo.
Però il tempo da dedicare a cerimonie ed eventi non manca mai, a buona parte della Giunta.
Se non si vuole ascoltare o seguire gli esempi proposti, che si diano almeno un'occhiata alle realtà di altri territori, a cominciare dal più "ricco" nord Italia. Ordine e pulizia, con acqua potabile a tutti, con la raccolta differenziata per tutti, con strade in buone condizioni per tutti. Se è solo un problema di soldi... la soluzione non è poi così difficile da raggiungere. Se è solo un problema di tempo... in un anno qualche segnale di intervento avrebbe evitato l'accanimento dell'opposizione e dell'opinione pubblica.
Però è più importante un nuovo ed inutile Museo del Mare, mentre il Museo che c'è già non riesce ad attirare il turismo, quello che scappa di fronte alla situazione di una città allo sbando.
Da anni, troppi anni."

1 commenti

"Il segreto" scopre un'altra Calabria: finite le riprese dell'opera di Zucchi

"Basta spostare qualche sacchetto di spazzatura e non percorrere strade piene di buche, girando lo sguardo da un'altra parte.
Peccato che la vera fonte di ricchezza di questo territorio non sia il cinema ma il turismo, ma c'è tutto l'interesse a mantenere la Calabria prigioniera di se stessa, pur di non condividere il benessere con tutti i calabresi.
Le sabbie mobili in cui si trova questa magnifica terra esistono da decenni e, in tutto questo tempo, nulla è cambiato.
E le altre Regioni si arricchiscono, nel frattempo. Anche col turismo."

1 commenti

Strada Statale 106, Nesci: "Strategica per la crescita della Calabria"

"Se poi, all'ammodernamento della rete viaria, si aggiungesse il rispetto del codice della strada e l'adozione delle cinture di sicurezza da parte della popolazione locale... la SS106 potrebbe diventare veramente sicura.

L'autostrada del Mediterraneo A2 è un capolavoro, un buon esempio di come può essere realizzata un'autostrada in Italia. Ma il limite di velocità ad 80 o 90 km orari è d'obbligo in alcuni tratti, non perché sia pericolosa, ma perché lo sono molti dei suoi utilizzatori."

1 commenti

Crisi idrica, Zagarella: "la rassegnazione reggina è diventata rabbia"

"A cui si aggiunge il disagio di chi, avendo una seconda casa e soggiornando solo un mese all'anno, paga una tariffa superiore per ottenere un disservizio contrattuale.
Le regole le deve rispettare il cittadino, ma non l'organizzazione dell'ente preposto. Qualche responsabile dovrebbe rispondere, ma le risposte sono solo chiacchiere a cui non seguono i fatti.
Si assiste all'organizzazione di eventi, incontri, mostre e premiazioni, in nome del Turismo. Ma il turista viene e torna solo se ci sono le condizioni per tornare. E fare anche una buona pubblicità, con il passaparola.
La politica regionale, provinciale e comunale è del tutto inadeguata ad affrontare i problemi e, soprattutto, risolverli. È vero che non si risolvono dall'oggi al domani, ma bisognerebbe cominciare a rimboccarsi le maniche e sporcarsi le mani, in prima persona.
Reggio Calabria è solo un esempio, ma gli stessi problemi sono ancora presenti in tante località del Sud, non è più accettabile che al giorno d'oggi si viva peggio che in altre Nazioni, a poca distanza da lì.
La ricchezza che porta il turismo viene convogliato da altre parti, più meritevoli come organizzazione, ma meno come paesaggi e ricchezza del territorio.
Cosa aggiungere?"

1 commenti

Botta e risposta tra Chapeau e il Comune: la parola all'imprenditore del ristobar

"Bravi, ben detto!
Intanto uno ci ha messo la faccia, ora si attenderà (invano, credo) che anche la controparte ce ne metta almeno una, con un ruolo ben definito.
Potrebbe essere una barzelletta, se solo facesse ridere qualcuno. Ed invece è solo uno dei progetti fallimentari che non attira l'interesse di nessuno, men che meno dei turisti che si vorrebbero avere.
Viene anche da pensare alla "cattedrale nel deserto" dal nome Museo del Mare. Ma a che e a chi servirebbe? Solo per spartirsi il giro di denaro pubblico, cioè dei soliti contribuenti?
Un Museo esiste già, ma in quanti ne ammirano le bellezze lì custodite rispetto ai musei di altre città del Sud Italia?"

1 commenti

Rifiuti, nominato il dirigente per la gestione del ciclo integrato

"A giudicare da quello a cui si assiste ogni giorno, è solo un avvicendamento funzionale.
Ma i risultati... quando si vedranno?
Al posto dei soliti cumuli che la gente è costretta a creare, per l'approssimazione e le negligenze di chi dovrebbe garantire un servizio profumatamente pagato e puntualmente disatteso.
Una vera inadempienza contrattuale, senza alcun responsabile a cui fare appello."

1 commenti

Estate metropolitana, ecco gli eventi per rilanciare il territorio

"Per rilanciare il territorio, attirare il turismo e, soprattutto, convincerlo a ritornare, bisognerebbe investire di più sui servizi fondamentali: una buona rete idrica che non costringa al razionamento o alla disuguale distribuzione e una raccolta dei rifiuti efficiente e funzionale.
La maggioranza dei turisti sono i soliti emigrati che tornano ogni anno e che ogni anno ritrovano i soliti problemi, di decenni.
Se si vuole veramente rilanciare il territorio bisogna partire da altre basi, perché altrimenti sono solo spese inutili che non interessano a nessuno.
Ad eccezione di chi, da queste spese, ne trae i soliti benefici, economici e di immagine: imprenditori e politica."

1 commenti

Sanità reggina: "Tra incompetenza e superficialità si perde la vita"

"L'importante è far arrivare il turismo, costruendo opere grandiose ed inutili con la scusa di creare posti di lavoro, una boccata d'ossigeno per i soliti imprenditori locali.
Ed i cittadini, in tutto questo?
Nessuna risposta, nonostante anni di innumerevoli domande.
Povera mamma e povera figlia, dispiace enormemente anche perché se si arriva a mettere nero su bianco questo sfogo... di gocce che hanno fatto traboccare il vaso ce ne sono state fin troppe, diventando una cascata di un fiume in piena.
Le mie più sentite condoglianze."

1 commenti

Caos rifiuti, Minicuci: "Falcomatà se vuoi bene a Reggio dimettiti"

"Veramente il fondo era stato già raggiunto da tempo. Parecchio... troppo tempo.
Però il tempo da dedicare a cerimonie ed eventi non manca mai, a buona parte della Giunta.
Se non si vuole ascoltare o seguire gli esempi proposti, che si diano almeno un'occhiata alle realtà di altri territori, a cominciare dal più "ricco" nord Italia. Ordine e pulizia, con acqua potabile a tutti, con la raccolta differenziata per tutti, con strade in buone condizioni per tutti. Se è solo un problema di soldi... la soluzione non è poi così difficile da raggiungere. Se è solo un problema di tempo... in un anno qualche segnale di intervento avrebbe evitato l'accanimento dell'opposizione e dell'opinione pubblica.
Però è più importante un nuovo ed inutile Museo del Mare, mentre il Museo che c'è già non riesce ad attirare il turismo, quello che scappa di fronte alla situazione di una città allo sbando.
Da anni, troppi anni."

1 commenti

"Il segreto" scopre un'altra Calabria: finite le riprese dell'opera di Zucchi

"Basta spostare qualche sacchetto di spazzatura e non percorrere strade piene di buche, girando lo sguardo da un'altra parte.
Peccato che la vera fonte di ricchezza di questo territorio non sia il cinema ma il turismo, ma c'è tutto l'interesse a mantenere la Calabria prigioniera di se stessa, pur di non condividere il benessere con tutti i calabresi.
Le sabbie mobili in cui si trova questa magnifica terra esistono da decenni e, in tutto questo tempo, nulla è cambiato.
E le altre Regioni si arricchiscono, nel frattempo. Anche col turismo."

1 commenti

Strada Statale 106, Nesci: "Strategica per la crescita della Calabria"

"Se poi, all'ammodernamento della rete viaria, si aggiungesse il rispetto del codice della strada e l'adozione delle cinture di sicurezza da parte della popolazione locale... la SS106 potrebbe diventare veramente sicura.

L'autostrada del Mediterraneo A2 è un capolavoro, un buon esempio di come può essere realizzata un'autostrada in Italia. Ma il limite di velocità ad 80 o 90 km orari è d'obbligo in alcuni tratti, non perché sia pericolosa, ma perché lo sono molti dei suoi utilizzatori."

1 commenti
ReggioToday è in caricamento