A Largo La Face la prima panchina rossa per dire "No" alla violenza sulle donne |VIDEO

La cerimonia di installazione si è svolta questa mattina nei pressi di piazza Castello in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Le riflessioni del sindaco Falcomatà e dell'assessore Palmenta

 

Una panchina rossa anche a Reggio Calabria per dire no alla violenza sulle donne. La cerimonia di installazione del simbolo contro i soprusi si è svolta questa mattina, a Largo La Face, nei pressi dell'ingresso del Castello Aragonese, alla presenza del sindaco Giuseppe Falcomatà, degli assessori alle pari opportunità, Giuggi Palmenta, e al welfare, Demetrio Delfino, della presidente della commissione regionale Pari opportunità, Cinzia Nava e del consigliere comunale Marcantonino Malara..

"Il 25 novembre va onorato e celebrato non soltanto episodicamente ma deve essere un impegno costante e quotidiano. L'abbiamo voluto fare - ha affermato il sindaco Giuseppe Falcomatà - con una panchina rossa con la scritta: 'la violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci', una violenza sia fisica che verbale". 

"Purtroppo in questa pandemia - ha aggiunto il primo cittadino - i casi di violenza domestica nei confronti delle donne sono addirittura triplicati, dobbiamo affrontare questa battaglia dal punto di vista culturale e con le denunce. Con questa giornata - ha concluso Falcomatà - vorremmo sensibilizzare le donne affinchè utilizzino il numero 1522 per denunciare i propri aguzzini".

"L'inaugurazione di questa panchina è solo l'inizio di un percorso - ha assicurato l'assessore Giuggi Palmenta. D'intesa con la consigliera alle Pari opportunità della Città metropolitana, l'associazione '25 novembre e oltre' e altre associazioni che si occupano di tematiche sulla violenza alle donne, proseguiremo le attività. Il 28 novembre ci ritroveremo dove oggi abbiamo installato la panchina rossa per lanciare il progetto delle panchine parlanti". 

"In ogni quartiere della nostra città - ha concluso Palmenta - vorremmo che ci fosse una panchina, rossa, fucsia o arancione che racconti una storia e lanci un messaggio per denunciare ogni forma di violenza alle donne e di genere". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
ReggioToday è in caricamento