rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Verso la Natività

La ricetta di don Zampaglione per la preparazione al Santo Natale

Il parroco di Marina di San Lorenzo e Roghudi: "Come vedete, la preparazione al Natale non è scontata. Amare il prossimo, aiutarlo, donando carità è un altro passo importante per avvicinarsi a questa meravigliosa festa"

Il Natale è alle porte e noi siamo qui ad attenderlo per celebrare la nascita del bambino Gesù. Una gioia immensa, in una notte ricca di magia ed emozioni singolari. Ma come possiamo vivere il Natale in modo giusto? 

don zampaglione prete san lorenzo-3"Innanzitutto, - spiega don Giovanni Zampaglione - bisogna avere una buona preparazione e questo avviene grazie all'Avvento. Con la preghiera, la confessione e la carità potremmo arrivare al giorno del 25 di dicembre con un giusto bagaglio. Un bagaglio importante, capace di capire meglio uno dei giorni più importanti dell'anno.

Un altro passo che noi cattolici dovremmo compiere è preparare il presepe. Un simbolo importante, capace di riunire la famiglia davanti a un capolavoro cattolico. E proprio grazie a questo oggetto inanimato possiamo conoscere due personaggi molto importanti: la Madonna e San Giuseppe.

Bisogna onorarli, perché è attraverso questa devozione che possiamo trasmettere questo gesto ai nostri genitori e ai nostri nonni. Questa festa va vissuta con i nostri cari, coi genitori anziani, coi bambini, giocando, divertendosi. Ridendo ogni qualvolta ci sia occasione. Essere felici, insieme. Inoltre, non trasformiamo questa festa in un divertimento pagano.

Non vergogniamoci - continua il sacerdote - di venire in Chiesa a celebrare la nascita del nostro Signore. Non regaliamo ai nostri familiari oggetti inutili, regali stupidi. Diamo un significato profondo a questo gesto d'amore. E ricordiamoci che l'importanza di questa festa non è fare bella figura con una cena spettacolare, il regalo più costoso o l'albero più addobbato. Ma la vera festa è venire in Chiesa a festeggiare una nuova vita: la vita del nostro Amato Gesù.

Come vedete, la preparazione al Natale non è scontata. Amare il prossimo, aiutarlo, donando carità è un altro passo importante per avvicinarsi a questa meravigliosa festa, anche se bisogna essere caritatevoli tutto l'anno. Diamo più importanza agli anziani, diamo loro qualche minuto in più, una spalla su cui appoggiarsi. Cerchiamo di perdonare chi ci ha fatto male, diamo loro più possibilità, e se non ci cercano, siamo noi a cercarli. L'orgoglio va messo da parte. Prepariamoci al Natale con queste piccole regole. Solo così potremmo capire l'essenza di questa meravigliosa festa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ricetta di don Zampaglione per la preparazione al Santo Natale

ReggioToday è in caricamento