Domenica, 14 Luglio 2024
Casa

Dove si butta la lettiera del gatto: gli errori da evitare

La lettiera del gatto se non smaltita adeguatamente può avere un impatto notevole sull’ambiente, vediamo come farlo senza sbagliare

Quando si ha un gatto ci sono diversi aspetti da prendere in considerazione. Oltre al suo benessere e a un’alimentazione adeguata, non va tralasciata neanche la lettiera e la sua gestione. Questo è un aspetto che spesso si tende a tralasciare e che porta allo smaltimento errato tanto da causare problemi a livello ambientale. Molte lettiere, infatti, contengono all’interno sostanze chimiche dannose, inoltre potrebbero compromettere anche gli impianti fognari della casa se si dovessero gettare i residui nel water. Scopriamo come eliminare tutto correttamente.

Come buttare la lettiera in base alla tipologia

In commercio ci sono diverse tipologie di lettiere e ognuna deve essere smaltita in base ai suoi componenti:

  • Lettiera biodegradabile: formata da materiali naturali come carta e legno è priva di sostanze nocive per il gatto. Un aspetto senza dubbio positivo, che come limite ha una minore capacità di assorbimento e di riduzione degli odori. Proprio per la sua composizione può essere smaltita nell’umido o nel compost
  • Lettiera con materiali riciclati: questa tipologia ha un impatto ridotto sull’ambiente perché sfrutta materiali appunto riciclati. Come la precedente può essere smaltita nel compostaggio o nell’umido
  • Lettiera in silice: una delle più utilizzate perché ha un alto livello di assorbenza e riduce gli odori, ha come limite il fatto di non essere biodegradabile, per questo va smaltita nell’indifferenziata
  • Lettiera in bentonite: realizzata con un materiale argilloso e quindi naturale, in realtà va messa nell’indifferenziata e non nell’organico

Oltre alla possibilità di gettare la lettiera all’interno dei rifiuti indifferenziati o nell’umido è possibile che in alcune località ci siano normative specifiche che richiedono di affidasi ad appositi sacchetti o contenitori.

Nel caso in cui venga usata la lettiera biologica esistono servizi di riciclaggio che vanno a isolare e a riutilizzare determinati materiali così da renderla più “green”.

Non solo riciclaggio, uno dei metodi alternativi per sfruttare di nuovo la lettiera è quella del compostaggio, nel caso in cui i prodotti lo consentano. Solitamente queste tipologie sono caratterizzate da carta e segatura, materiali che solitamente vengono impiegati per il compost.

(fonte Today.it)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dove si butta la lettiera del gatto: gli errori da evitare
ReggioToday è in caricamento