Lungomare Falcomatà, completati gli interventi di miglioramento a tutela del Ficus

I lavori sono stati eseguiti dal servizio verde pubblico dell’assessorato comunale all’ambiente, in collaborazione con l’Ordine degli agronomi. Adesso tocca alla Villa comunale

Gli specialisti al lavoro

Sono stati completati, sotto la super visione del servizio verde pubblico dell’assessorato comunale all’ambiente, gli interventi di miglioramento del suolo volti alla tutela del "Ficus Macrophylla Desf" del Lungomare Falcomatà, nell’ambito di un workshop guidato dai dottori Mazzullo e Lo Giudi, in collaborazione con l’Ordine degli agronomi della città.

Nei giorni scorsi sono stati eseguiti trattamenti al terreno, effettuati con pali iniettori gestiti da apposite macchine distributrici, che hanno portato a diminuire gli stress fisiologici, facilitando il recupero delle piante e migliorando la distribuzione delle radici. L’obiettivo è quello di pervenire a un migliore assorbimento degli elementi nutritivi, inoculando prodotti in grado di modificare le caratteristiche fisiche chimiche e biologiche del terreno, generando  la produzione di nuovi tessuti legnosi di sostegno sul fusto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Con questa metodologia - spiegano gli esperti agronomi -  il terreno  si rende più permeabile e in grado di facilitare gli scambi gassosi, tendendo ad abbassare il pH e migliorando l’assorbimento di macro e micro elementi". Il  miglioramento  delle  attività delle radici assorbenti consente adesso ai ficus del Lungomare di  difendersi meglio  dagli attacchi degli agenti patogeni. I trattamenti sono stati eseguiti lungo tutto il Lungomare e proseguiranno nella Villa Comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19 e buoni spesa, online l'avviso: ecco tutte le info per presentare la domanda

  • La lotta al coronavirus nel tunnel della terapia intensiva, dove non tutto è perduto

  • Covid-19, il partigiano Malerba invia video messaggio al Colle e Mattarella lo chiama

  • La governatrice Jole Santelli proroga la "zona rossa" per Montebello e Melito al 12 aprile

  • Emergenza Covid-19, il sindaco di Montebello Ionico lascia l'ospedale e ritorna a casa

  • Mascherine "made in Reggio Calabria", create da aziende reggine e distribuite ai cittadini

Torna su
ReggioToday è in caricamento