Calcio, la questione stadio non si sblocca: la Villese rischia di non iscriversi al campionato

La principale squadra di Villa ha ottenuto la salvezza nella scorsa Promozione, ma la recente revoca della gestione dell’impianto complica i piani futuri. Il ds Cotroneo ha commentato i possibili scenari

Lo stadio Santoro

Surreale, strana e complessa. Facile definire la situazione che sta mettendo i bastoni tra le ruote alla Villese. Lo stadio Santoro ha visto momenti storici più tranquilli. Oggi, la questione legata alla gestione dell’impianto potrebbe anche costare carissimo ad una società vogliosa di fare calcio, dando risalto ad una piazza storica e con pochi eguali a livello provinciale. L’11 luglio si chiudono le iscrizioni alla prossima Promozione e senza certezze in merito al campo, l’epilogo potrebbe essere disastroso e malinconico.

Il fatto

Il mese di maggio è iniziato con un sussulto clamoroso. Il comune revocava la gestione dell’impianto alla Villese per “inadempimento nella presentazione della documentazione richiesta”. Una successiva conferenza stampa indetta dal presidente neroverde Postorino metteva in chiaro come i pagamenti mensili, ma anche alcuni lavori discussi nel bando d’affidamento e l’assicurazione a conto di terzi, hanno visto la luce. La questione riguardava una fideiussione non prodotta poiché, come spiegato dal dirigente numero 1, “la Villese non è un’associazione a scopo di lucro”. L’ultimo atto risale a martedì scorso, quando il club neroverde è stato finalmente invitato dall’amministrazione comunale per un incontro. La nota positiva è da riscontrare nel superamento dell’ostacolo fideiussione. Per trovare la soluzione, adesso serve risolvere la solita e ben nota problematica della pubblica sicurezza, che solo ed esclusivamente il comune può sistemare, in quando proprietario dell’impianto. Il tutto dev’essere concretizzato entro l’11 luglio, termine ultimo per iscrivere la squadra al campionato.

Il commento della società

Michele Cotroneo e Donato PostorinoI prossimi roventi giorni saranno da fiato sospeso per chi ha veramente a cuore la Villese e tiene ben in mente la gloriosa storia neroverde. Il direttore sportivo Michele Cotroneo, intervenuto ai nostri microfoni, ha spiegato la situazione, con la speranza di arrivare al più presto ad un lieto fine: “Nell’incontro di martedì scorso – afferma il dirigente - è emerso che con il comune ci si può dialogare. Si sta trovando una soluzione al problema, affrontando il discorso. Noi vogliamo la certezza entro l’11 luglio di poter giocare al Santoro a porte aperte, altrimenti non iscriveremo la squadra e sarebbe una sconfitta di tutti. Questo stadio è la casa della Villese. Per il capitolo concessione, credo che si arriverà ad un affitto temporaneo con un bando più semplice. Ci tengo a sottolineare che il presidente rimane Donato Postorino. In una società ci sono tanti dirigenti quindi, nonostante la squalifica, è chiaramente possibile iscrivere la squadra con un delegato alla firma.”

La Villese 2018-2019-2Una società che si rispettivi necessita di una programmazione attenta e mirata a farsi trovare pronta ai blocchi di partenza. Nonostante i dubbi sul futuro dell’impianto, la Villese inizia a mettere le basi della squadra: “Ci stiamo portando avanti – rivela Cotroneo - con la costruzione della squadra. Abbiamo bloccato un allenatore forte e giovane. Per i giocatori, invece, puntiamo al mix tra la linea verde e alcuni nuovi elementi esperti. Molti calciatori della precedente rosa verranno svincolati, soprattutto per quanto riguarda gli over.”

Come spesso accade, purtroppo, le voci di corridoio prendono il sopravvento ed è giusto chiarire fino in fondo le questioni: “Mi rivolgo a chi crede che non abbiamo pagato l’affitto mensile del campo, ribadendo che – sottolinea il ds - chi vuole informarsi può andare al comune e verificare tutto. Se non avessimo pagato avrebbero revocato la gestione solo a noi.”

Mister CarrozzaUltimo passaggio dell’intervista dedicata a novità e recenti traguardi dell’ottimo settore giovanile: “Mi complimento con gli esordienti 2006-2007 per la prima posizione nella fase primavera. Do a mister Carrozza il benvenuto, con la speranza di un campionato dignitoso anche con gli allievi. Abbiamo confermato – conclude Cotroneo - l’affiliazione con l’Atalanta e prenderemo altri allenatori di spessore, oltre a chi c’è già a disposizione.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attimi di panico sul volo Roma-Tel Aviv, medico reggino salva la vita a una donna

  • Nuovo lutto al comando dei vigili del fuoco di Reggio, è morto il coordinatore Latella

  • Mercatini di Natale: il Comune prova a mettere una 'pezza', il Comitato risponde 'picche'

  • Finti incidenti e truffe seriali alle assicurazioni: due avvocati a capo dell'organizzazione

  • "Oggi e sempre Viva Maria": da 58 anni grida con i fratelli di stanga il suo amore alla Patrona

  • L'albero dell'Ail davanti alla Pinacoteca: posizionato dai vigili del fuoco

Torna su
ReggioToday è in caricamento