Campo Coni affidato alla Fidal, Latella: "Sarà punto di riferimento dello sport calabrese"

Lo storico impianto di atletica, intitolato all'indimenticato Aldo Penna, sarà affidato alle cure della Federazione, che ne gestirà le attività sportive

Il Campo Coni di Modena

La gestione dello storico impianto Campo Coni di atletica Aldo Penna di Modena è stata affidata dal Comune di Reggio Calabria alla Federazione italiana di atletica leggera. A darne notizia è Giovanni Latella, consigliere comunale, delegato allo Sport, che in questi mesi in diverse occasioni ha interloquito con le realtà sportive che operano all'interno della struttura, concordando il percorso concluso oggi con l'approvazione della delibera da parte della giunta comunale.

"Finalmente - ha affermato Latella - l'impianto sportivo sarà affidato alle cure della Federazione, che ne gestirà orari, aperture e chiusure, disciplinando anche le modalità di utilizzo degli atleti. La procedura, che segue i lavori che sono stati effettuati per il ripristino dei servizi igienici e l'apposizione dei nuovi bagni modulari, ha subito dei rallentamenti, di tipo burocratico, che hanno determinato un ritardo sull'assegnazione. Di questo siamo rammaricati - ha spiegato Latella - ma al tempo stesso felici di poter finalmente assegnare la struttura ai legittimi titolari che sono gli atleti e le società sportive, attraverso la Federazione che li rappresenta".

L'impianto sportivo Aldo Penna è uno dei luoghi del cuore della città. Sono migliaia gli atleti, continua Latella "che negli anni hanno solcato quella pista di atletica, raggiungendo anche risultati davvero importanti dal punto di vista sportivo e portando alto il nome della nostra città nel panorama sportivo nazionale ed internazionale. L'impianto tra l'altro è uno dei pochi in Calabria con queste caratteristiche e può diventare quindi un punto di riferimento per le attività sportiva di atletica e non solo".

"Lo scorso mese di febbraio, dopo tanti anni in cui il campo era risultato inagibile, siamo riusciti ad ottenere finalmente la certificazione che consente l'organizzazione di eventi di carattere sportivo anche a livello agonistico. Purtroppo il periodo del Covid ha rallentato ulteriormente il processo ma oggi siamo finalmente pronti per ripartire. Insieme al sindaco, in questi anni, abbiamo lavorato in maniera costante per ottenere questo risultato, stanziando anche una cospicua somma per la riqualificazione dell'impianto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Credo - ha concluso Latella - sia una risposta concreta per il mondo sportivo reggino e regionale, un nuovo punto di partenza dal quale riaprire una prospettiva di crescita per la grande famiglia dell'atletica leggera".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ndrangheta stragista", Lombardo avvia la requisitoria: "Aspettiamo verità da 819 milioni di secondi"

  • "Mandamento jonico", l'ex sindaco di Roghudi Lorenzo Stelitano ritorna in libertà

  • Aeroporto dello Stretto, da oggi riprendono i voli di Alitalia da Reggio per Roma e Milano

  • Arriva l'ok dell'Enac, dall'aeroporto Tito Minniti si riprende a volare

  • Si nascondevano in Germania per sfuggire alla legge, un reggino fra i due italiani estradati

  • Nuova cosca operativa fra Torino e Cuneo, Polizia e Carabinieri eseguono dodici arresti

Torna su
ReggioToday è in caricamento