menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Baroni

Marco Baroni

Pescara-Reggina, Baroni alla vigilia: “ Molto passa dalla nostra prestazione"

Le parole dell’allenatore ad un giorno di distanza dallo scontro salvezza della 21esima giornata di Serie B. All’Adriatico è sfida rispettivamente tra ultima e sedicesima in classifica

Il buon pareggio contro la Salernitana, seppur con rammarico per la mancata vittoria, è stato il punto di partenza per un girone di ritorno che adesso dovrà iniziare ad emettere sentenze importanti. Il verdetto arriverà a fine corsa, ma già domani la Reggina non può più sbagliare. Vincere contro il Pescara ultimo in classifica e cominciare a togliersi via dalla zona calda rappresenta l’unico imperativo che Loiacono e compagni dovranno seguire senza esitazioni.

Sfide impegnative e ricche di pressione, Baroni ha espressamente dichiarato a più riprese di vivere per certe occasioni. Allora domani pomeriggio alle 14 ci sarà da attaccare con costanza per vincere. Prima di raggiungere Pescara, lo stesso tecnico della Reggina ha così parlato dell’imminente partita all’ufficio stampa del club amaranto: “Non dobbiamo assolutamente pensare alle tre partite in una settimana, ma di gara in gara e dare tutto quello che abbiamo. Chiaro che per i nuovi arrivi, anche se in questo momento molti vengono da un periodo di inattività, ci sarà tempo di metterli dentro e sfruttare al meglio le loro risorse ed energie.

Il campionato quest'anno - riflette il mister - esce fuori dalla normalità perchè c'è un distacco tra playoff e playout non corto come di solito. Ci sono squadre molto attrezzate che hanno creato distanze. In ottica salvezza dobbiamo cercare di far crescere la squadra attraverso le nostre prestazioni e così possiamo ottenere quello che tutti vogliamo."

Riguardo la sfida di domani contro il Pescara, Baroni spiega: "Noi dobbiamo cercare di imporre il nostro gioco. Sappiamo benissimo delle difficoltà della partita e ci esalta ancora di più. Dobbiamo avere rispetto di una squadra forte che si è ulteriormente rinforzata, ma molto passa dalla nostra prestazione che non dobbiamo assolutamente sbagliare.

Gasparetto e Rossi? Ho parlato chiaro con i ragazzi perchè - rivela il tecnico sugli elementi ai margini della rosa - sono qui per fare delle scelte che vanno analizzate. Sono due giocatori che ritornano dall'infortunio. Si stanno allenando e sono dei professionisti. Nel calcio mai dire mai.

I nuovi arrivati grazie alle mie chiamate? Questo lo posso confermare, ma ci tengo a precisare che non mi permetto di chiamare i giocatori se non nel momento in cui la società mi chiede un intervento. L'ho fatto per esporre il progetto e cercare di mettere quel qualcosa in più. Quando un calciatore -conclude Baroni - sente la voce di un allenatore che lo gradirebbe allenare, questo può essere qualcosina in più."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento