Verso Reggina-Pisa, grandi ritorni in vista e nuove opportunità: la probabile formazione

Le possibili scelte di Toscano. Amaranto con Menez e Plizzari in campo, così come Situm per sostituire Rolando. Domani alle 21 il fischio d'inizio sul prato verde del Granillo

Jeremy Menez

Ci siamo. La sosta per le nazionali è ormai alle spalle e sono i discorsi dei club a farla da padrone. In casa Reggina le cose non sono andate nel migliore dei modi nell'ultima settimana. Vuoi per il vociare su Toscano, gli infortunati di troppo o l'allarme Covid. Il tutto, però, dovrà risultare insignificante. C'è un ambiente da compattare sotto l'unico obiettivo di ritornare a fare punti in campionato dopo due giornate a secco.

Granillo come teatro, Pisa a rivestire il ruolo di antagonista. Non sarà semplice per Loiacono e compagni, ma domani sera alle 21 partirà una battaglia non tanto per i tre punti quanto per capire davvero la propria dimensione. Per questo a Toscano serviranno uomini pronti, al netto delle assenze che sono molteplici e pesanti. Esterni colpiti duramente dal forfait di Rolando e centrocampo privo di Faty, ma è l'attacco a risultare decimato. Charpentier e Lafferty alzano bandiera bianca. Rivas recupera in extremis, ma non sarà al meglio. Di seguito i convocati amaranto:

  • Portieri: Farroni, Guarna, Plizzari.
  • Difensori: Cionek, Delprato, Di Chiara, Gasparetto, Liotti, Loiacono, Peli, Rossi, Stavropoulos.
  • Centrocampisti: Bianchi, Crisetig, De Rose, Folorunsho, Marcucci, Mastour, Rivas, Situm.
  • Attaccanti: Bellomo, Denis, Ménez, Vasic.

Ritorno dei pilastri

Notizie positive ne abbiamo? Sì, anche in una settimana che possiamo definire strana. Si tratta di due ritorni di un certo spessore: Plizzari in porta e Menez in attacco. Il primo ha ormai superato tutto ciò che comporta il Covid-19 e il secondo si prepara al riscatto dopo la brutta espulsione rimediata contro la Spal. Si riparte anche e soprattutto da loro, due dei giocatori di spicco all'interno della rosa.

Certezze insindacabili

Puntualizzare è doveroso. Vista l'emergenza, Toscano potrebbe regalarci colpi di scena con pedine spostate dalla consueta zona di competenza o addirittura cambi di modulo. Sono ipotesi, certo, ma non sembra essere tempo per esperimenti. Dunque, risulta facile ipotizzare la presenza in campo di certi punti fermi, vedi Loiacono in difesa, Crisetig a centrocampo, Liotti sulla fascia sinistra (ex di giornata) e dalla trequarti in su i due Bellomo e Denis. Le maglie da titolare sono già pronte.

Ballottaggi e opportunità

L'attimo giusto che attendi da tempo, lo insegui e non puoi lasciartelo sfuggire. Lo pensa uno come Mario Situm, arrivato da secondo esterno destro e adesso in grado di sostituire Rolando e mettere in difficoltà Toscano per le gerarchie sulla fascia. Sembra arrivato il suo momento, dopo settimane di fatte di duro lavoro e alto rendimento. Occhio alla sfida interna con Delprato che quel ruolo l’ha già ricoperto in altre occasioni.

La difesa resta da discutere. Lo stesso Delprato è forte di prestazioni convincenti in Under 21, ma proprio per il medesimo motivo potrebbe riposare visto l'alto dispendio di energie o anche essere impiegato sulla fascia. Cionek ha recuperato dal fastidio alla caviglia e, se valutato al meglio, sarà della partita. Rossi, comunque, potrebbe inserirsi in una delle due situazioni. 

Se Crisetig è una certezza in mezzo al campo, anche Bianchi apparentemente lo è. Risulta impossibile, però, non tenere in grande considerazione Folorunsho. Fisicità, cambio di passo e tiro da fuori. Caratteristiche che fanno sempre comodo in Serie B. Una chance di prendersi una maglia dal 1' non è poi così remota.

Ipotesi alternative

“Ho dei dubbi soprattutto sugli esterni e in zona offensiva”, ha dichiarato Toscano stamattina in conferenza stampa. Chiari segnali che lasciano intravedere il ballottaggio ancora aperto tra Delrprato-Situm e volendo anche un eventuale Liotti-Di Chiara con il primo che, come detto, è in forte vantaggio. 

L’attacco vede come unica soluzione alternativa un cambio di modulo (3-5-1-1) con Bellomo dietro a Menez e l’inserimento in mezzo di Folorunsho. Ancor più remota la possibilità di vedere Vasic e non Denis. Tutte idee, ma evidentemente più rischiose rispetto a quanto già visto nell’avvio stagionale.

La probabile formazione della Reggina (3-4-1-2): Plizzari; Loiacono, Cionek, Rossi; Situm, Bianchi, Crisetig, Liotti; Bellomo; Menez, Denis.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il pm Musolino boccia i commissariamenti: "Fallimento a tutto tondo"

  • Coronavirus, la Calabria resta in zona rossa: nuova ordinanza del ministro Speranza

  • Il Tar Calabria boccia la scelta di Spirlì, per i giudici amministrativi si può tornare in classe

  • 'Ndrangheta, sigilli alla "Pescheria del viale" e ai conti di Alfonso Molinetti e dei familiari

  • Un malore stronca un anziano sul centralissimo Corso Garibaldi

  • Le menti del "Farmabusiness" avevano puntato anche la Città dello Stretto

Torna su
ReggioToday è in caricamento