Reggina, Toscano: "Stiamo attendendo da mesi una notizia, senza poter far nulla"

Intervistato da TuttoC.com, il tecnico degli amaranto si è espresso anche sull'eventualità del blocco promozioni in Serie B: "Non credo possa esserci ipotesi più assurda"

Incognite, dubbi e giorni ancora da far passare. La Reggina non vede l'ora di conoscere il proprio destino, dopo aver condotto il campionato di Serie C saldamente al comando prima dell'interruzione per coronavirus.

Il primo passo, legato alla proposta della Lega Pro è da tempo andato in porto, adesso è il 20 maggio e la Figc a dover esprimere giudizio positivo per una meritata quanto legittima promozione in B degli amaranto.

In un clima dove il calcio giocato è evidentemente in secondo pianto e l'attualità è monopolizzata dall'attesa, mister Toscano ha analizzato il momento in un'intervista realizzata dai colleghi di TuttoC.com. Relativamente al salto di categoria, l'allenatore ha spiegato: "Stiamo attendendo da mesi una notizia, senza poter far nulla. Noi comunque vogliamo coronare il nostro sogno, indipendentemente se ci sarà lo stop definitivo al campionato o se si potrà tornare a giocare. Abbiamo lavorato tanto per questo primo posto, Reggio Calabria e la Reggina se lo meritano.

Per un calciatore - prosegue Toscano - giocare e regalare emozioni è la cosa più bella. Quest'anno i nostri ragazzi ci stavano riuscendo benissimo, si divertivano e divertivano il pubblico. Ecco perché se potessi scegliere, preferirei scendere in campo ma è normale che la salute viene prima di tutto. Ci sono persone più competenti di noi che stanno decidendo il da farsi. Allungare i tempi non credo sia un bene per nessuno perché si rischia di rovinare la prossima stagione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spazio anche all'eventualità, da considerarsi comunque remota, del blocco delle promozioni in Serie B: "Non credo possa esserci ipotesi più assurda, taglieresti completamente un anno. Non daresti continuità al calcio, mortificheresti le somme spese dai presidenti e il sudore speso dai giocatori. Sospendere il campionato è stato già un grande problema, annullarlo sarebbe la catastrofe. Chi darebbe più forza ai presidenti che, a tutti i livelli, hanno stravinto un campionato? Probabilmente - conclude il tecnico - mollerebbero e avrebbero pure ragione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiamme gialle rompono una "Catena di Sant'Antonio" truffaldina: scatta sequestro

  • Movida, assembramenti e rischio Covid: il questore chiude un bar del centro per 5 giorni

  • La "scuola mafiosa" di Peppe Crisalli al figlio: "Quando si picchia, si picchia subito"

  • Sigilli della Squadra mobile a bar e aziende riconducibili alle cosche Rosmini e Zindato

  • "Cemetery boss", i nomi degli arrestati: c'è anche il dirigente dei servizi cimiteriali

  • Le mani della 'ndrangheta sul cimitero di Modena e sugli appalti edili in città

Torna su
ReggioToday è in caricamento