Marsala-Cittanovese a porte chiuse: definitiva la decisione della questura

La partita di Serie D girone I tra l'undicesima e la dodicesima forza del campionato si disputerà in assenza di pubblico causa carenze strutturali dello stadio Angotta

La benzina che permette al motore di accendersi e alla macchina calcistica di muoversi è rappresentato anche dal tifo. I sostenitori di ogni squadra che, a prescindere da rendimento, divisione o avversario di turno, si recano allo stadio per incitare i propri beniamini sono il pane quotidiano di tutto il pallone. A volte, però, bisogna assistere a partite senza pubblico e ad impianti completamente deserti, come nel caso di Marsala-Cittanovese.

La partita di Serie D girone I, in programma domani alle 14:30, si disputerà a porte chiuse come disposto dalla commissione tecnica provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo di Trapani. La causa della decisione è da attribuire all'inagibilità dello stadio comunale Angotta di Marsala per lo svolgimento di manifestazioni sportive aperte al pubblico, dovuta alle carenze dell'impianto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I sostenitori di entrambe le squadre, dunque, non dovranno recarsi allo stadio, ma potranno conoscere il risultato finale solo come notizia e non assistendo con i propri occhi alla gara. La partita si preanuncia comunque aperta ad ogni risultato ed equilibrata. Le due squadre sono separate da un solo punto di distanza, con la Cittanovese all'undicesimo posto e il Marsala subito dietro. Una vittoria permetterebbe ad una delle compagini di spiccare il volo e compiere un buon balzo in avanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rocco Santo Filippone: il mediatore "un passo sotto Dio" nella gerarchia mafiosa

  • Intercettazioni e collaboratori di giustizia, le basi investigative dell'operazione "Pedigree"

  • Operazione "Pedigree", 500 euro per portare un cellulare in carcere a Maurizio Cortese

  • Festa di Madonna, la processione non si farà: la Sacra Effigie sarà esposta in Cattedrale

  • Incendiata l'auto di un imprenditore, la solidarietà di Confindustria e Ance Reggio

  • 'Ndrangheta, schiaffo alle storiche cosche Serraino e Libri: ecco i nomi dei 12 arrestati

Torna su
ReggioToday è in caricamento