Viola sconfitta per un soffio, il Cus Jonico Taranto esulta grazie al 72-68 finale

Terza giornata di Supercoppa, con la squadra di Reggio Calabria impegnata in trasferta al PalaFiom. Dopo uns gara più che equilibrata, a spuntarla è la formazione pugliese

La Viola (foto pagina Facebook ufficiale)

La Viola torna in campo ad una settimana di distanza dalla sconfitta firmata Matera. Quando siamo giunti alla terza giornata della Supercoppa, il calendario mette di fronte la squadra di Reggio Calabria e il Cus Jonico Basket Taranto. I due sfidanti hanno dato vita ad una partita decisamente combattuta e davvero emozionante in quel del PalaFiom. Alla fine dei conti, la contesa è stata risolta sul 72-68 in favore dei tarantini.

L’alba del match è sorta con sostanziale equilibrio in campo, dove entrambi i roster si sono dati battaglia ad armi pari. Il 13-12 del primo quarto è un semplice inizio, per un secondo periodo in cui si segue il medesimo filo conduttore. All’intervallo regna l’incertezza, con Taranto ancora avanti ma evidentemente di un nulla 33-30.

Il rientro in gioco non segna nessun tipo di svolta. La storia è sempre la stessa. I padroni di casa conducono a distanza ravvicinata dagli avversari sul 48-46 nel terzo quarto. La definitiva resa dei conti ha luogo nell’avvincente ultimo periodo. Taranto riesce ad avere la meglio sulla Viola all’ultimo momento buono, sorpassando i neroarancio sul 72-69 finale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Qualità della vita, Reggio Calabria scala la classifica e conquista il 78esimo posto

  • Il maltempo si abbatte su Reggio Calabria: tornano in scena disagi e allagamenti

  • Maltempo, Reggio sott'acqua dopo il nubifragio: il sindaco invita a stare in casa

  • Maltempo, il vento soffia su Reggio: albero si abbatte nel parcheggio del Cedir

  • Nuovo Dpcm Natale, spostamenti tra regioni vietati e coprifuoco alle 22: a rischio il cenone

  • Nella notte è scattata l'operazione "Fox", giro di vite alla macellazione senza controlli

Torna su
ReggioToday è in caricamento