Supercoppa, Viola bella a metà: Matera si riprende sul finale e vince 89-80

Secondo impegno stagionale per la squadra di basket reggina. Vantaggio neroarancio nei primi due quarti, poi i padroni di casa prendono il sopravvento e completano la rimonta

La Viola (foto pagina Facebook ufficiale)

Domenica di ottimo basket per Reggio Calabria, con la Viola ovviamente protagonista. É l’alba di una nuova stagione, iniziata nel segno della Supercoppa oggi alla sua seconda giornata. Dopo il successo all’esordio contro il Catanzaro 68-62, i neroarancio non hanno bissato la vittoria lasciando il passo all'Olimpia Matera.

Il cammino dei ragazzi di coach Bolignano sarà lungo e impegnativo, ma oggi è mancata la continuità di rendimento per superare gli avversari. Padroni di casa in grado di rimontare i reggini e festeggiare a fine partita grazie al risultato di 89-80.

La cronaca

Il primo quarto si presenta decisamente equilibrato nei suoi minuti d'avvio. La Viola mette prontamente a referto cinque punti, ma risponde a tono l'Olimpia Matera, rendendo il confronto frizzante ed elevato in termini di ritmo di gioco. Punteggio finale di 22-29 che conferma in termini numerici quanto visto sul parquet.

I reggini appaiono più concreti e constanti sotto canestro, fattore che gli permette di lasciare a distanza gli avversari. Barrile e Mascherpa in risalto nella compagine ospite. Medesima storia anche nel secondo quarto, con i neroarancio impegnati a consolidare la loro posizione, mentre gli avversari tentano di rientrare in partita non riuscendoci del tutto. L'intensità cala leggermente e il roster di Bolignano controlla il match, portandosi al riposo sul 37-48.

La Viola ha ormai redini della partita in mano nel terzo quarto e prova a controllare le operazioni. La missione dei neroarancio non risulta di facile esecuzione. I padroni di casa riescono a ridurre lo svantaggio un punto alla volta, ritornando ad un equilibrio in termini di punteggio e di gioco intravisto durante il primo quarto. L'incontro diventa scoppiettante anche grazie ad una prestazione dei materani adesso degna di nota e favorita dai neroarancio impegnati a prendere fiato. Il colpo grosso dell'Olimpia si materializza a tre minuti dalla fine del periodo, con il 58 pari raggiunto. Da lì in avanti è un'onda d'urto quasi impossibile da contrastare per i reggini, che alla fine del periodo si ritrovano a dover inseguire 67-64.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Resa dei conti con la Viola non più in una posizione privilegiata. Quanto di buono visto nei primi due quarti è stato disperso nel terzo periodo e adesso gli errori non sono più concessi. Galvanizzata dall'entusiasmante rimota, Matera cerca di chiudere ogni spazio ma i neroarancio trovano la forza di rimanere a galla e giocarsi la vittoria punto a punto. La stanchezza inevitabilmente si materializza ed è la sfida di nervi a fare la differenza nel quarto quarto. La squadra di casa si dimostra più lucida, riuscendo a conquistare la vittoria sull'89-80. I reggini non sono riusciti a proporre una prestazione costante durante tutto l'arco della partita, calando nelle fasi finali. Siamo, comunque, solo all'inizio della stagione e i margini di miglioramento non mancano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare: marito uccide la moglie con un'ascia, i Carabinieri lo arrestano

  • Gallo e la M&G Holding, le Iene "indagano" sulla società del presidente amaranto

  • Nuovo Dpcm contro il Covid: stop anticipato a ristoranti e bar, no al divieto di circolazione

  • "Batteri coliformi nell'acqua", scatta il divieto per uso alimentare in alcune zone della città

  • L’annona il “pane degli dei” simbolo di Reggio: alla scoperta del frutto esotico

  • La droga in Sicilia arrivava via mare, due arresti sulle acque dello Stretto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ReggioToday è in caricamento