rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024

VIDEO| Cinquemila tonnellate di rifiuti nel torrente Valanidi: un arresto e quattro indagati

L'operazione dei carabinieri coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria

Dalle prime ore del mattino i carabinieri di Reggio Calabria stanno eseguendo un’ordinanza di misura cautelare personale e reale nei confronti di 5 uomini, per disastro ambientale e traffico illecito di rifiuti.

Una persona é stata arrestata e posta ai domiciliari dai carabinieri e altre quattro sono indagate, di età compresa tra i 35 e i 65 anni, nell'inchiesta condotta dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria su un'organizzazione criminale che avrebbe gestito il traffico illecito di rifiuti.

Secondo quanto è emerso dall'indagine, l'organizzazione avrebbe sversato illecitamente oltre cinquemila tonnellate di rifiuti speciali nel torrente Valanidi, uno dei corsi d'acqua che attraversano Reggio Calabria. 

Alle persone coinvolte nell'indagine, condotta dai carabinieri della Stazione di Rosario Valanidi, vengono contestati i reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico illecito di rifiuti, disastro e inquinamento ambientale, attività di gestione di rifiuti non autorizzata e occupazione abusiva di suolo pubblico.

L'arresto è stato fatto in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip di Reggio Calabria su richiesta del procuratore della Repubblica, Giovanni Bombardieri, e del procuratore aggiunto, Stefano Musolino.

Video popolari

VIDEO| Cinquemila tonnellate di rifiuti nel torrente Valanidi: un arresto e quattro indagati

ReggioToday è in caricamento