Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

Muselli dell'Accademia di Belle Arti in corsa per il Leone d'oro

Il coordinatore della scuola di scenografia parteciperà al alla mostra cinematografica di Venezia con l'opera "Qui rido io" di Mario Martone. Già vinti, in passato, un David di Donatello e un Ciak d'oro

Giancarlo Muselli

Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria ben rappresentata nella corsa al Leone d'oro. La tanto ambita rassegna veneziana dedicata alla cinematografia vedrà tra i partecipanti anche le scenografie di Giancarlo Muselli, docente della scuola reggina, in gara con l'opera "Qui rido io" di Mario Martone.

Muselli, conosciutissimo nel settore, svolge un prezioso compito all'interno dell'Accademia di Belle Arti. Essendo coordinatore della scuola di scenografia rappresenta una figura di primo piano per gli studenti, da cui apprendere molto e utilizzarlo come esempio. E adesso bisognerà fare il tifo per lui alla prossima mostra cinematografica di Venezia, con il sogno di poter vincere il Leone d'oro. Non sarà certamente la prima volta del docente davanti alla possibilità di portare a casa un ambito riconoscimento. Con un'altra opera di Martone (Il giovane favoloso), infatti, è riuscito ad ottenere un David di Donatello e un Ciak d'oro.

L'opera "Qui rido io" ha impegnato Toni Servillo nel ruolo del grande commediografio Eduardo Scarpetta. Il film è ambientato agli inizi del '900, mentre l'uscita nelle sale dovrebbe essere il 9 settembre 2021.

L’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, diretta da Maria Daniela Maisano, non può che dirsi fiera dei traguardi raggiunti dal suo Giancarlo Muselli. Scuola reggina che punta molto sulla scenografia, mettendo a disposizione dei propri studenti un biennio dedicato al cinema e alla multimedialità, con insegnamenti incentrati sulle professionalità della settima arte che negli anni ha ospitato grandi artisti come Ursula Patzak che, scherzo del destino, è stata impegnata per i costumi proprio nel film di Martone adesso in lizza per il Leone d'Oro.

I riconoscimenti di Muselli

Lo scenografo, in attesa di scoprire se potrà aggiornare il suo già prestigioso curriculum, può già vantare: 

David di Donatello

  • 1993 - Candidatura alla migliore scenografia per “Morte di un matematico napoletano”;
  • 2015 - Migliore scenografia per “Il giovane favoloso”;
  • 2019 - Candidatura alla migliore scenografia per Capri-Revolution.

Nastro d'argento

  • 2019 - Candidatura alla Migliore scenografia per Capri-Revolution;

Ciak d'oro

  • 2015 - Migliore scenografia per “Il giovane favoloso”.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muselli dell'Accademia di Belle Arti in corsa per il Leone d'oro

ReggioToday è in caricamento