rotate-mobile
Attualità

Ambasciatore della pizza a Londra: brilla la stella reggina Giorgio Riggio 

Il maestro pizzaiolo originario di Reggio ha partecipato alla finale di "Pizza senza frontiere" in qualità di giudice. Ottenuto anche il prestigioso riconoscimento dalla Federazione Italiana Pizzaioli

Il talento sta alla base, l'attitudine e la costanza di grandi riconoscimenti fanno il resto per definire lo spessore di un personaggio. Giorgio Riggio è perfettamente riconoscibile come vera e propria stella della pizza internazionale e Reggio ne deve andare ampiamente fiera. 

Il maestro pizzaiolo reggino vive da anni a Londra - dove lavora stabilmente per il noto Crazy Pizza di Flavio Briatore - ed è stato  recentemente al centro di una serie di graditissimi e prestigiosi riconoscimenti. Siamo alla finale europea di "Pizza senza frontiere", andata in scena il 18 e 19 ottobre nella capitale inglese alla fiera di Olympia. Giorgio Riggio è stato scelto come giudice di gara per l'evento, dando così il proprio giudizio alle creazioni di numerosi pizzaioli provenienti da diverse Nazioni del vecchio continente. Un successo generale ha inondato l'evento, seguito da un nutrito pubblico e da numerose ditte italiane presenti. 

Potrebbe già essere sufficiente per alzarsi nuovamente in piedi e applaudire ancora una volta il lavoro di Giorgio Riggio. Ma non finisce qui, perché il reggino si è portato a casa un'altra straordinaria soddisfazione. Il presidente della Federazione Italiana Pizzaioli Giuseppe Santoro ha consegnato al maestro pizzaiolo reggino il titolo di ambasciatore italiano della pizza a Londra. Quale miglior riconoscimento per un nostro connazionale impegnato con l'iconica pietanza del Bel Paese e che già più volte in passato ha conquistato il titolo di campione mondiale di pizza? Nessuna appunto.

Giorgio Riggio - esibizione pizza-2

Tornando al Crazy Pizza, Riggio è sempre impegnato con le iconiche esibizioni di pizza acrobatica (nella foto in alto durante la fiera) e il suo lavoro in cucina. Una passione smisurata, più che un semplice mestiere. Amore tramandato di generazione in generazione a partire dal papà di Giorgio. Quel nonno Ciccillo che dalle parti di Bocale è rimasto nei cuori di tutti e che ritorna sempre e comunque anche nella storia londinese del figlio. Proprio all'evento del "Pizza senza frontiere", il presidente dei pizzaioli di Francia ha donato il suo libro dedicato a nonno Ciccillo, annoverato come il più longevo pizzaiolo al mondo, senatore della pizza napoletana e cavaliere dei pizzaioli di Francia. 

Giorgio Riggio - libro nonno ciccillo-2

"E' stato veramente commovente aprire il libro (nella foto in alto) e ritrovare la foto di mio padre con dedica", ci ha rivelato un commosso Giorgio Riggio. Una perfetta chiusura per dei giorni non indifferenti. Non resta altro che complimentarsi con il maestro pizzaiolo reggino e attendere che raggiunga altri splendidi traguardi oltremanica, perché ormai è diventa una piacevolissima abitudine. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambasciatore della pizza a Londra: brilla la stella reggina Giorgio Riggio 

ReggioToday è in caricamento