Libro sospeso per l'Epifania, letture che donano sorrisi

L'iniziativa è targata da Caritas Diocesana Reggio-Bova, Help Center Casa di Lena, Gruppo Nati per Leggere di Reggio e La Biblioteca delle Ragazze e dei Ragazzi. Cosa fare per donare un libro a chi non può permetterselo. Queste le librerie aderenti. C'è tempo fino al 5 gennaio

Foto archivio

La solidarietà che fa bene alla cultura e sopratutto dona sorrisi alle categorie più fragili. Non si ferma Libro sopeso, l'iniziativa solidale messa in piedi da Caritas Diocesana Reggio-Bova, Help Center Casa di Lena, Gruppo Nati per Leggere di Reggio e La Biblioteca delle Ragazze e dei Ragazzi. Fino al 5 gennaio si protrà donare un libro a ragazze e  ragazzi, bambine e bambini della nostra città che non possono permettersi di acquistarlo.

Cosa fare per aderire al progetto?

E' tutto molto semplice, basta recarsi in una delle librerie aderenti scegliere un libro tra quelli adatti a lettori da 0 a 18 anni lo si acquista e lo si lascia “in sospeso” in libreria.  Si può anche lasciare un'offerta con la stessa finalità.

Le volontarie e i volontari dei gruppi promotori, con l’aiuto dei gruppi scout, avranno cura di ritirare i libri e di consegnarli il giorno dell’Epifania alle famiglie già individuate dalla Caritas. Un progetto che si ispira a quelli già ampiamente diffusi di caffè sospeso o  spesa sospesa, l’unica differenza è che in questo caso l’obiettivo è nutrire di storie, di letteratura, di bellezza, di meraviglia i cuori e le menti dei destinatari, avvolgendoli e coinvolgendoli in quell’universo di emozioni e conoscenze e scoperte che la letteratura da secoli ci regala.

Le librerie che aderiscono in città 

Libreria Amaddeo, Via De Nava 114

Libreria AVE, Corso Garibaldi 206

Libreria Laruffa editore Dimensione Cultura, via Aschenez 46

Libreria Paoline, Via Tommaso Campanella 65

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aperitivo con oltre 20 persone in un negozio etnico: cinque multe e attività chiusa

  • "Vado a posare il fucile e poi torno", gli attimi seguenti all'omicidio nel racconto del figlio delle vittime

  • Per i Carabinieri ad uccidere i coniugi di Calanna sarebbe stato Francesco Barillà

  • Consumavano in un locale oltre l'orario di apertura: fioccano multe e chiusa l'attività

  • Duplice omicidio di Calanna, arrestato il responsabile della morte dei coniugi Cotroneo

  • La battaglia del primario Amodeo per una sanità pulita: "Non mi imbavaglieranno"

Torna su
ReggioToday è in caricamento