rotate-mobile
Benessere

Dieta detox: come perdere peso e purificare l'organismo in modo sano

Un programma alimentare semplice e facile da seguire per ritrovare la forma fisica e la salute

Gennaio è il mese dei nuovi inizi, la ripartenza, il grande ritorno. Sono terminate le vacanze di natalizie, e se da un lato vi è l’ormai noto Blue Monday, dall’altro con gli impegni che tornano alla normalità e i ritmi frenetici delle vacanze che lasciano il posto a un desiderio di calma e tranquillità, è come se ci si preparasse mentalmente, seppur inconsciamente, all’arrivo del cambio stagione. 

Per affrontare il rientro al meglio e con energia, senza farsi prendere dalla classica sindrome post vacanze e tornare in forma dopo le feste, gli esperti di NATURALSALUS, start up innovativa incentrata nella ricerca e nella formulazione di prodotti naturali, mettono al centro il concetto di “detossificare”, aiutandoci a riconoscere un organismo intossicato, spiegandoci in cosa consiste la filosofia del detossinare, perché è così importante e ogni quanto fare una dieta detox (e come farla).

Come riconoscere un organismo intossicato

Arricchire e mantenere attivo il pool di antiossidanti naturali è fondamentale, questo perché ci permette di proteggere le risorse anti-age, migliorare il benessere generale e lo stile di vita, così come supportare momenti di astenia tipici di questo periodo. Per questo è importante prestare attenzione ad alcuni segnali che ci indicano che l’organismo è intossicato.

  • mancanza di energia, tutto risulta faticoso 
  • eccesso di stress
  • difficoltà di concentrazione
  • insonnia e disturbi del sonno
  • disturbi intestinali come diarrea o stitichezza
  • disturbi digestivi, cattiva digestione, reflusso, bruciore di stomaco, meteorismo
  • mal di testa frequente
  • ciclo irregolare
  • caduta di capelli e unghie fragili 

Generalmente e tradizionalmente questa “pulizia” si applica nei cambi di stagione, dopo le festività o semplicemente dopo periodi di disordine alimentare o di eccessi.

Detossificare: cosa significa e perché fare un trattamento detox dopo le vacanze 

Detossificare l’organismo è un processo fondamentale da svolgere più volte durante l’anno. Pulire il nostro corpo e liberarlo da tutte le tossine e le scorie accumulate a causa di uno stile di vita sbagliato, quindi il primo passaggio è allontanare le tossine accumulate, cioè “detossinare” gli organi emuntori, è fondamentale.

L’intera filosofia detox è basata sulla premessa che le tossine accumulate siano causa diretta del rallentamento metabolico, dell’aumento di peso e del malessere generale manifestando una grande varietà di sintomi quali una stanchezza frequente e probabili difficoltà gastrointestinali. È buona abitudine detossificare l’organismo periodicamente e in base al proprio stile di vita alimentare. Generalmente dovrebbe avvenire almeno due volte all'anno, per evitare che le tossine presenti favoriscano l'insorgenza di molti disturbi e l’insorgenza di patologie. 

Gli alimenti fondamentali per la dieta detox

  • Acqua

Al primo posto troviamo senza dubbio l’acqua. Qualsiasi programma detox deve prevedere almeno due litri al giorno di acqua. Va benissimo in qualsiasi momento, ma si raccomanda di bere spesso lontano dai pasti. 

  • Fibre

Introdurre alimenti ricchi di fibre, come ad esempio i legumi (lenticchie e ceci sono perfetti anche per realizzare delle insalate fredde), cereali integrali - grano, orzo, farro - e verdure (tra queste carciofi, carote, broccoli, cavolo, sedano, finocchio).

  • Vitamine

Per la vitamina C non devono mancare gli agrumi, quindi arance e limoni, le fragole, i kiwi, le albicocche, i broccoli, i pomodori e i peperoni rossi e verdi. La vitamina A la troviamo in abbondanza nel melone e nelle patate, la vitamina B1 nei cereali e nei legumi. La vitamina E è presente nell’olio d’oliva e nelle noci, negli spinaci e negli asparagi. Infine per la vitamina K non devono mancare le crucifere, il prezzemolo, le bietole, l’avocado e la banana.

  • Sali minerali

Anche nel caso dei sali minerali, sono imprescindibili i cereali integrali e i legumi. Anche la frutta secca gioca un ruolo importante, così come i semi.

  • The verde

È un ottimo alleato detox. Se non vi sono controindicazioni (come ad esempio gravidanza e allattamento), se ne possono bere tre tazze al giorno.

Gli alimenti da eliminare per una corretta detossificazione

  • Proteine animali

Le proteine animali fanno parte dei cibi intossicanti, per questo se stiamo facendo un trattamento detox è bene sospenderne momentaneamente il consumo.

  • Cibi zuccherati

Per eliminare lo zucchero bisogna prestare molta attenzione alla composizione degli alimenti, che in molti casi sono ricchi di zuccheri anche se in apparenza non sembrerebbe. Ovviamente non si devono zuccherare le bevande, nemmeno con il miele o lo zucchero di canna. Il consumo eccessivo di zucchero rallenta il lavoro del fegato, contrastando il processo detox.

  • Cibi salati

Anche il sale fa parte di quegli alimenti da limitare durante un trattamento. Questo permette inoltre di ridurre la ritenzione idrica. Proprio come nel caso degli zuccheri, dobbiamo sempre controllare la composizione dei cibi che ingeriamo, perché il sale è spesso presente, soprattutto per la conservazione dei cibi. 

  • Cibi confezionati

I cibi confezionati sono soliti contenere alti livelli di zuccheri, sale e grassi saturi e conservanti, per questo è bene eliminarli durante la dieta detox e limitarne il più possibile il consumo durante l’anno.

  • Alcol

Si sa che l’alcol ha un effetto importante sul fegato, e può causare gravi danni, per questo va eliminato totalmente durante il periodo detox. 

Le piante per detossificare 

  • Sulforafano

Ha un’azione protettiva epatica, rigenera il glutatione e favorisce la detossificazione dei composti radicalici.

  • He Shou Wu

Tradizionalmente considerato per i suoi poteri di longevità, vanta proprietà antiossidanti, epatoprotettive, toniche, energetiche.

  • Moringa

Noto superfood, in grado di apportare micro e macro nutrienti fondamentali, ha un notevole potenziale antiossidante grazie al contenuto in polifenoli, vitamina C, vitamina E e carotenoidi; ha un’azione depurativa sull’organismo.

  • Schisandra

Bacca molto apprezzata per le sue proprietà depurative, antiossidanti, rigeneranti ed energetiche. È nota in MTC per la sua peculiare caratteristica di contenere i 5 sapori.

  • Olivello Spinoso

Apporta alti valori di vitamina C e di carotenoidi; è un antiossidante per eccellenza, rinforza il sistema immunitario.

  • Resveratrolo

Il resveratrolo è da anni considerato uno dei più potenti antiossidanti presenti in natura; deriva dall’uva, in particolare dal vino rosso, ed è in grado di proteggere il sistema cardiovascolare.

  • Sodio Jaluronato

Crea un beneficio nell’idratazione ed elasticità cutanea e tissutale in genere (da una diminuzione della profondità delle rughe, a una migliore mobilità articolare), oltre che agire a livello delle mucose garantendo un'azione emolliente e lenitiva.

(fonte Today.it)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieta detox: come perdere peso e purificare l'organismo in modo sano

ReggioToday è in caricamento