rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Auguri in musica / Cinquefrondi

Al Rechichi è già aria di festa con le note degli studenti del Musicale

A Cinquefrondi i giovani talenti del liceo si sono esibiti nel tradizionale concerto di Natale. Immancabile il tradizionale scambio di auguri

Un momento di condivisione e di partecipazione, con l’auspicio di poter superare le difficoltà legate alla pandemia.
Con questo spirito, questa mattina, a Cinquefrondi, presso la sede dell’indirizzo musicale del liceo Rechichi, i giovani talenti della scuola si sono esibiti nel tradizionale concerto di Natale.

Un’occasione per rivedersi e suonare insieme, dopo i mesi di didattica a distanza che hanno caratterizzato la scuola italiana dal marzo del 2020. Un programma denso di brani di atmosfera, a partire da quelli eseguiti dal Laboratorio corale a cura della professoressa Catena Raso, con le note di Roberto Oppedisano e i solisti William Bruzzese e Alessandro Lemmo, docenti del liceo. Spazio poi al quartetto di sassofoni con Venusia Valensisi, Nicola Minasi, Michelangelo Muià e Marta Aly della classe della professoressa Angela Marrella.

"L’evento di questa mattina ci ha ricordato quanto sia importante fare scuola e attività didattica in presenza – ha commentato la dirigente Francesca Maria Morabito. I giovani hanno riconquistato i loro spazi e hanno regalato ai presenti musica di alta qualità. Il nostro liceo muove dall’obiettivo di formare i giovani affinché spendano le loro conoscenze sul territorio e il concerto di stamattina ne è la prova concreta. Ci auguriamo - ha concluso - che l’emergenza Covid-19, che sembra vivere una recrudescenza in questi mesi invernali, non infici il proseguimento delle normali attività didattiche con l’inizio del 2022".

Il concerto si è arricchito della performance di Marco Ammendola e Cristiano Loschiavo, della classe di canto della professoressa Caterina Riotto, con l’accompagnamento musicale del docente Antonio Barresi. E poi ancora, l’ensemble di Musica da Camera del professor Fabio Scali, autore del brano dal titolo “Eu Genia”, scritto per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla salvaguardia del clima del nostro pianeta.

Per il quintetto di clarinetti, a cura dei docenti Bruno Gallo e Alessandro Lemmo, brani di Farkars e Schubert nell’interpretazione di Aurora Sità, Chiara Andreacchio e Luca Napoli. E poi la sorpresa con “Playing Shakespeare” una performance teatrale che ha messo insieme recitazione e danza da un lato, e musica dall’altro, con il laboratorio di fiati e archi dei docenti Bruno Gallo e Concetta Nicolosi. Le parti recitate del noto drammaturgo britannico sono state curate dagli allievi della classe di inglese della professoressa Antonella Iannizzi.

Per la scenografia di Valeria Giunta, le coreografie di Maria Fortino e l’audio di Rosa Papasergi, tutte docenti del liceo. Alle percussioni del professor Salvatore Lombardo e il clarinetto del docente Alessandro Lemmo. Nel corso della manifestazione si sono esibiti Bernadette Simari, Mariadea Calautti, Dajana Lombardo, Aleandra Bruzzese, Marta Di Bartolo, Laura Martelli, Noemi Zerbo, Rosa Pisano, Nina Mazzolino, Carmen Cortese, Gennaro Giovinazzo, Vittorio Leporini, Salvatore Logozzo, Carmelo Romeo, Alessandra Valenza, Stefano Amuso, Raul Cosentino, Federica Barci, Salvatore Macrì, Francesco Randò, Mario Valeo e Iride Zito. Lorenzo Grigore, Marta Di Bartolo, Simone Campiti, Maria Vizzari, Edoardo Fazzolari, Carmen Cortese, Giada Gioffrè, Domenico Valenzisi, Desirèe Brucato, Chiara Ameduri, Roberta Spanò, Asya Cipri e all’orchestra composta da Chiara Timpani,
Francesco Randò, Rosartemisia Del Grande, Antonio Pulvirenti, Martina Occhiato e Raul Cosentino. Il concerto si è concluso con il brano di auguri “Happy Xmas” di John Lennon a cura degli studenti del laboratorio di Archi e Fiati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Rechichi è già aria di festa con le note degli studenti del Musicale

ReggioToday è in caricamento