rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
La manifestazione

Carnevale reggino sottotono, pochissime adesioni all'avviso del Comune

Minimo storico di istanze pervenute per animare la manifestazione tra bancarelle, spettacoli e iniziative per bambini

Sarà stata la scadenza last minute o più probabilmente la memoria poco incoraggiante degli eventi natalizi flop. Fatto sta che agli avvisi pubblici del Comune per la rassegna del Carnevale reggino hanno risposto in pochissimi. Solo quattro adesioni sono pervenute per la realizzazione di spettacoli di animazione territoriale e otto per l’assegnazione di posteggi per la vendita di dolci e prodotti carnevaleschi. Tutte autorizzate e ammesse le istanze dei soggetti che confluiranno nel cartellone della manifestazione, che sarà presentata a breve e si svolgerà dall'8 al 13 febbraio. 

Sul versante delle bancarelle (gazebi bianchi uniformi), ubicate nel centro cittadino, cinque saranno in piazza Duomo, una in piazza Camagna, una in via Capobianco e una in via Santo Stefano di Nicea. A occupare i posteggi saranno commercianti ambulanti. L'animazione sarà affidata alle associazioni del territorio che hanno accolto l'invito dell'amministrazione: cooperativa Libero Nocera e Lelefante curerà l'animazione per i bambini, Lady Francis balli di gruppo e Arte Cultura spettacoli di magia. Come abbiamo anticipato ci sarà anche la sfilata di un carro allegorico, a opera della parrocchia di Gallico superiore. 

Un piatto magro, di cui non si può fare una colpa a nessuno. Nè all'assessora Marisa Lanucara, che ha voluto organizzare la rassegna per promuovere le attività commerciali e produttive e creare un appeal turistico nel periodo carnevalesco; nè agli esercenti scottati da quanto accaduto in città a Natale, un brutto ricordo ancora troppo fresco.

Gli inviti di Lanucara a voltare quella pagina e la fama che si porta dietro, distinguendola nettamente (per gestione e risorse finanziarie) da quella del carnevale, non sono bastati. Eccetto il caso del Natale Sviprore, il confronto con le candidature ai precedenti avvisi è impietoso (mai erano state così poche) e per recuperare la fiducia perduta servirà più tempo. A peggiorare la situazione ci sono i malumori che il fallimento natalizio ha generato anche nelle associazioni di categoria - insomma l'affidamento a Sviprore di danni nei rapporti tra istituzioni e commercianti ne ha fatti parecchi. 

Il Carnevale reggino comunque si farà, con quello che abbiamo a disposizione. Un contributo di freschezza e creatività lo daranno le scuole con i lavori che parteciperanno al concorso ideato dal Comune per la manifestazione. Tra mascherine, stelle filanti, musica e coriandoli in città il clima di festa sarà assicurato ma certamente non si possono pronosticare massicci arrivi di visitatori - soprattutto perché a poca distanza sono in programma eventi di maggior richiamo. Uno per tutti è organizzato nella solita Palmi prima della classe, che presenta la quarantesima edizione dell'Ottava di Carnevale della Piana, con tanti carri, animazione da strada, il concorso canoro l'Usignolo d'oro e le sfilate in maschera per i piccoli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carnevale reggino sottotono, pochissime adesioni all'avviso del Comune

ReggioToday è in caricamento