rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
La seduta del consiglio

Città metropolitana, c'è l'ok al Dup e al Bilancio di previsione 2022-2024

Palazzo Alvaro approva l'importante documento finanziario, Versace: "Abbiamo davanti sfide importantissime e l'Ente sta operando con attenzione e responsabilità, saremo subito operativi già dall'1 gennaio"

L’aula Repaci di palazzo Alvaro ha approvato il Documento unico di programmazione e il Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2022-2024. Un passaggio considerato di fondamentale importanza per la vita dell’Ente metropolitano che, adottando i provvedimenti entro il 31 dicembre, di fatto evita il ricorso all'esercizio provvisorio e assicura la piena operatività della macchina amministrativa già a partire dal prossimo 1 gennaio 2022.

Grande soddisfazione è stata espressa al termine dei lavori dal sindaco facente funzioni della Città metropolitana, Carmelo Versace che ha messo in rilievo anche la portata storica di questo consiglio "che riesce finalmente ad approvare in modo puntuale il proprio indirizzo economico e finanziario e dunque a creare le migliori condizioni per poter pianificare e attuare tutti gli interventi e le azioni programmate da questa amministrazione.

Un documento che viene da lontano e che è frutto di un attento lavoro di programmazione che abbiamo condotto in questi mesi, grazie al forte impulso del sindaco Giuseppe Falcomatà, e che oggi ci consente di raggiungere un risultato davvero fondamentale consegnando agibilità e tranquillità all'intera macchina burocratica. Questa assemblea oggi ha scritto una pagina qualificante nella storia dell'Ente metropolitano, nel segno della responsabilità e della serietà.

E di questo sento di dover ringraziare il collega Ranuccio per l'azione di stimolo e coinvolgimento nei confronti delle amministrazioni locali, i delegati e tutti i consiglieri che hanno contribuito a questo risultato e
naturalmente il dirigente del settore finanze e tributi, Enzo Cuzzola, tutto il personale che opera al suo interno e il Collegio dei revisori. La Città metropolitana è attesa da appuntamenti di portata epocale – ha poi concluso il Vicesindaco metropolitano – e credo che adesso serva lo sforzo e l'impegno da parte di tutti, a cominciare dalla sfida del Pnrr e dal rilancio della cabina di regia di cui il nostro Ente si è dotato".

Nel corso dei lavori dell’assise metropolitana il consigliere delegato al bilancio, Giuseppe Ranuccio, ha inoltre rimarcato la centralità di un bilancio approvato nei termini previsti, "come forse mai era avvenuto prima in questo Ente. Una svolta e un cambio di passo importantissimo che ci consente di avviare da subito azioni e interventi fondamentali sui fronti della messa in sicurezza del territorio, dell'ammodernamento delle strade, dell'edilizia scolastica, della mobilità, del welfare e della formazione professionale. Siamo davvero orgogliosi di questo risultato che ci mette nelle condizioni ideali per affrontare al meglio la grande stagione di investimenti e opportunità che è alle porte".

Al dibattito hanno preso la parola anche i consiglieri Quartuccio, Conia, Mantegna, Giordano e Sera che hanno espresso soddisfazione per l'importante passaggio della vita amministrativa dell'Ente metropolitano che segna, è stato ribadito a più riprese, "una decisa inversione di tendenza rispetto al passato e nel contempo offre la cifra dell'autorevolezza e dell'efficienza amministrativa acquisita dell'assise di palazzo Alvaro in questi anni".

Plauso ai dirigenti e a tutta la struttura burocratica anche da parte dei consiglieri Romeo e Zampogna rimarcando la necessità di un maggiore coinvolgimento in materia di indirizzi strategici anche attraverso la costituzione della commissione bilancio.

L’assemblea ha inoltre approvato anche gli altri punti all'ordine del giorno, ovvero la proposta n. 118 del 13/12/2021 "Approvazione verbale di I^ e II^ convocazione del Consiglio Metropolitano di giorno 5 novembre 2021”; la proposta n. 116 del 09/12/2021 “Ratifica ai sensi del D. Lgs. 267/2000 della deliberazione del Sindaco Metropolitano n. 130 del 30/11/2021”; la proposta n. 117 del 13/12/2021 “Variazione al bilancio di previsione 2021/2023 ai sensi dell'art.175 c.3 lettera a) del D.lgs 267/2000”; la proposta n. 111 del 26/11/2021 “Riconoscimento debiti fuori bilancio ai sensi dell'art. 194 comma 1 lettera a) d.lgs n. 267/2000 —sentenze esecutive"; la proposta n. 114 del 01/12/2021 “Riconoscimento debiti fuori bilancio ai sensi dell'art. 194 comma 1 lettera a) d.lgs n. 267/2000” ; la proposta n. 90 del 28/10/2021 “Approvazione modifica Regolamento Democrazia Partecipata” e la proposta n. 121 del 24/12/2021 “Convenzione Consip per l'affidamento del "Servizio integrato Energia per le pubbliche amministrazioni" - Cig: 6386976B52 - Autorizzazione alla rinegoziazione del contratto, con proroga, ai sensi dell'Allegato II, punto 6, comma 2, lettera b), del D.Lgs. 115/2008, per il periodo 01/01/2022 - 31/12/2027".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città metropolitana, c'è l'ok al Dup e al Bilancio di previsione 2022-2024

ReggioToday è in caricamento