menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'intervento del sindaco Giuseppe Falcomatà

L'intervento del sindaco Giuseppe Falcomatà

Il Consiglio comunale approva il conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice Segre

Il sindaco Giuseppe Falcomatà: "Testimonianza vivente dei diritti inalienabili della persona". La proposta di conferimento è stata illustrata in aula dalla consigliera Deborah Novarro

Il Consiglio comunale di Reggio Calabria ha approvato all’unanimità il conferimento della cittadinanza onoraria alla Senatrice Liliana Segre. "Un’iniziativa – ha spiegato il sindaco Giuseppe Falcomatà – che parte dai terribili attacchi antisemiti subiti dalla Senatrice e dalla bellissima manifestazione promossa da Anci che nel dicembre del 2019 coinvolse più di 600 sindaci di tutta Italia, di qualsiasi colore politico, in una sorta di scorta civica nei suoi confronti.

Abbiamo sentito dal profondo l’esigenza di un gesto simbolico che mettesse in risalto il ruolo di Liliana Segre, quale testimonianza vivente dei diritti della persona, contro ogni forma di violenza fisica, verbale e psicologica. Purtroppo la senatrice oggi non può essere qui a causa delle limitazioni della pandemia Covid. Auspichiamo di poterla presto incontrare per abbracciarla, nella sua nuova qualità di cittadina onoraria di Reggio Calabria". 

La proposta di conferimento della cittadinanza onoraria è stata illustrata in aula dalla consigliera Deborah Novarro, la più giovane componente della maggioranza a Palazzo San Giorgio, presidente della Commissione Affari Istituzionali dell’Ente. "Un riconoscimento – ha spiegato la consigliera Novarro – che vuole essere un tributo alla storia personale della senatrice Segre, al suo impegno per l’educazione civile e morale delle nuove generazioni, alla sua instancabile opera di testimonianza degli orrori dell’olocausto che rappresenta un monito per l’affermazione dei diritti universali della persona, dell’umanità e della civiltà sulla sopraffazione e sulla violenza, per l’affermazione dei principi di democrazia, libertà, uguaglianza e della giustizia". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento