"È ora di dire basta al sistema porta a porta": le proposte della candidata Lanzoni

Tra i progetti di #AmaReggio, in corsa alle elezioni comunali con la coalizione di centrodestra, si pensa a "istituire dei centri di raccolta zonale con aree pubbliche sorvegliate per evitare la creazione di micro discariche"

"È ora di dire basta al fallimentare sistema della raccolta rifiuti "porta a porta", un sistema che qui, a Reggio Calabria, è da archiviare con urgenza". A dire basta è Simona Lanzoni, (nella foto), candidata con #AmaReggio, lista della coalizione di centrodestra, "non possiamo più vivere con i rifiuti davanti i nostri portoni; basta perché questo sistema quadruplica i costi; basta perché adesso necessita un sistema di raccolta puntuale, efficiente ed impeccabile. L'abolizione del sistema "porta a porta" è per noi il punto di partenza per la definitiva risoluzione del problema rifiuti".

Lanzoni Simona-2La proposta di #AmaReggio in corsa alle elezioni comunali è "di istituire dei centri di raccolta zonale con aree pubbliche sorvegliate per evitare la creazione di micro discariche. Questi centri di valorizzazione dei rifiuti saranno collocati nei principali quartieri della città dove saranno installati dei cassonetti intelligenti apribili con card personalizzata per ogni utenza e monitorati h24. Con questo sistema di conferimento dei rifiuti, il cittadino pagherà una bolletta a consumo, ovvero, in relazione alla quantità di rifiuto conferito in modo puntuale e premiando i cittadini che assumono comportamenti virtuosi".

Questo vuol dire, prosegue la candidata "che si avranno benefici che riguarderanno la diminuzione del rifiuto indifferenziato, minori spese di gestione della raccolta dei rifiuti, minori costi di riuso, riciclo trasformazione e smaltimento del rifiuto con conseguente ridistribuzione degli utili derivanti dal sistema di economia circolare dei rifiuti.

Avremo, inoltre, per ogni contribuente una tassa sui rifiuti equamente calcolata in base al comportamento virtuoso (una tassa ad hoc che penalizza eventuali furbetti) di conseguenza più differenzi meno paghi. Infine, sarà avviato un fitto sistema integrato di controllo e ricerca degli eventuali evasori tributari".

Secondo la candidata Lanzoni "un tema scottante che appartiene al ciclo di gestione dei rifiuti riguarda le discariche. sarà urgente e necessario avviare un tavolo di confronto con esperti del settore e governo regionale così da individuare la soluzione migliore ed i termini di attuazione. Nel breve termine, per trovare l'autosufficienza, servirà attivare la discarica di Melicuccà attualmente non utilizzabile per inadeguatezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel medio-lungo termine, si potrebbe pensare al sistema "arrowbio", una tecnologia che possiede una capacità di riciclaggio del 90% ciò per fare in modo di non avere più discarica ma vantaggi  che puntano a migliorare la differenziazione del rifiuto in modo meccanico e nel contempo avviare la produzione di fertilizzanti con i prodotti umidi e biogas di ottima qualità oltre che risparmiare notevolmente sulle spese di smaltimento. Questo è l’impegno di #AmaReggio e, al fianco di Minicuci sindaco del fare, la nostra città riacquisterà quella "normalità" che urla, chiede e merita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, l'Ue "promuove" la Calabria: unica regione in Italia a ottenere il bollino verde

  • La Calabria perde la sua governatrice, è morta Jole Santelli

  • Le mani della 'ndrangheta in Trentino, schiaffo alla cosca Serraino: i nomi degli arrestati

  • Quando la presidente della Regione Jole Santellì parlò della sua malattia: il tumore

  • Operazione “Pedigree 2”, cinque fermi contro la cosca Serraino

  • Nuovo pentito a Reggio Calabria, i suoi verbali entreranno nel processo "Ghota"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ReggioToday è in caricamento