rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Elezioni del 25 settembre

Verso le politiche 2022, Matteo Salvini fa tappa a Reggio Calabria

L'ex ministro dell'Interno e leader del Carroccio torna in Calabria per la campagna elettorale. Il programma della Lega ed il commento di Saccomanno, commissario regionale del partito

"Dinnanzi all’immobilismo della sinistra ed a scelte scellerate che hanno, nel passato, distrutto la nazione, oggi la Lega presenta un progetto innovativo per un’Italia all’avanguardia e sostenibile. Altro sforzo di Matteo Salvini che inizia il tour per aprire la campagna elettorale in Calabria e per disegnare l’Italia che vogliamo".

E' quanto afferma l'avvocato Giacomo Francesco Saccomanno, commissario regionale della Lega, in vista delle imminenti politiche del prossimo 25 settembre e dell'iniziativa elettorale di Matteo Salvini, leader del Carroccio, che a Reggio Calabria, lunedì 29 agosto, alle ore 10, incontrerà alla "Luna ribelle", sul Lungomare, simpatizzanti e rappresentanti politici.

Il programma

"I punti salienti del programma sono noti a tutti - continua Saccomanno - e, comunque, sono indirizzati verso le imprese, le famiglie, l’energia, la sicurezza, la flat tax, la pace fiscale e quota 41. Si tratta di proposte più che sostenibili e che potrebbero aiutare fortemente la nazione a crescere e superare questo momento difficile.

  • a) iva zero sulle materie prime alimentari vuol dire contribuire al sostegno concreto per il mantenimento delle famiglie;
  • b) lo stop agli sbarchiconsentirà il controllo dei confini ed a evitare che delle persone possano essere trattate in modo disumano, oltre a bloccare gli affari di associazioni e cooperative di sinistra che approfittano delle condizioni di necessità per lucrare, spesso illegittimamente;
  • c) l’indipendenza energetica e il nucleare pulito permetteranno di uscire dall’attuale situazione di debolezza e di azzerare i rilevantissimi costi esistenti in danno di imprese e famiglie;
  • d) la pace fiscale acconsentirà di eliminare annose questioni dalle quali difficilmente lo Stato potrà ottenere benefici, nel mentre con tale strumento si permetterà a moltissimi cittadini e aziende di azzerare i contenziosi, pagare il giusto e rimettersi in gioco;
  • e) la flat taxaccorderà un rilancio dell’occupazione e della crescita professionale e, comunque, aiuterà le fasce più deboli a pagare delle tasse sostenibili, allargando la base dei contribuenti che non avranno più motivo di evadere;
  • f) la quota 41 permetterà a tanti lavoratori di andare in pensione, lasciando a molti giovani delle postazioni lavorative.

Misure queste facili e sostenibili che consentiranno all’Italia di venire fuori daldisastro attuale e permetterà ai cittadini ed a molti giovani di poter credere in un presente e futuro migliore. Credere nel progetto Lega, come credere in sé stessi, nei valori, negli ideali, nella lealtà, nella onestà e, quindi, in un futuro, certamente, migliore, soprattutto per i nostri figli, i nostri nipoti e per tutte quelle persone che sono dovute andare via dall’Italia per non essere riusciti a trovare lavoro e soddisfazioni.

Oggi - conclude il commissario regionale del partito - è il momento delle scelte e non si può sbagliare. Quindi, tutti noi dobbiamo credere in un percorso già tracciato e che permetterà di avere una nazione più equa, migliore e all’altezza della nostra storia e delle nostre tradizioni. Un’occasione che non possiamo perdere!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso le politiche 2022, Matteo Salvini fa tappa a Reggio Calabria

ReggioToday è in caricamento