menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rifiuti in città (immagine d'archivio)

Rifiuti in città (immagine d'archivio)

Caos rifiuti e blocco impianto di Vazzano, Neri: "Questa intermittenza non è più sopportabile"

Il vice sindaco comunale rivolge un appello alla Regione per un intervento immediato. "Reggio è stanca di dover implorare per poter fare scaricare i mezzi ed è stanca dei disagi dovuti ai continui blocchi degli impianti"

"Assistiamo all’ennesimo blocco dell’impianto di Vazzano, quello che accoglie il rifiuto umido prodotto nelle nostre case, ed al contemporaneo rallentamento dell'impianto di Sambatello, impossibilitato a smaltire gli scarti di lavorazione. Questa continua intermittenza nello svolgimento di un servizio indispensabile non è più sopportabile".

E' la dichiarazione del vice sindaco Armando Neri che con un appello si rivolge "alla Regione affinché trovi una soluzione definitiva ad un problema che colpisce fortemente la comunità reggina. Gli uffici di Catanzaro, per quanto di loro competenza, devono prendere in mano la situazione rispetto alle problematiche espresse dai gestori privati degli impianti e della discarica di Crotone, sollevando definitivamente i cittadini da disagi francamente insostenibili".

Per Neri "non è più ammissibile dover fare i conti col continuo blocco degli impianti e col conseguente fermo dei camion, davanti ai cancelli, perché impossibilitati a scaricare le tonnellate di rifiuti. In questi giorni, abbiamo dispiegato le nostre forze per garantire e mantenere i servizi di raccolta microdiscariche, diserbo, spazzamento e svolgimento ordinario della raccolta porta a porta.

Ogni volta, però, ci troviamo a dover riaffrontare il problema dall’inizio, come se nulla fosse cambiato in mesi e mesi di alti e bassi dovuti alle esigenze, ogni volta nuove e imprevedibili, delle aziende che gestiscono lo smaltimento dei rifiuti reggini. La Regione intervenga immediatamente, la Città è stanca di dover implorare per poter fare scaricare i mezzi ed è stanca dei disagi dovuti ai continui blocchi degli impianti".

"La speranza –ha concluso il vicesindaco - è che, scontati gli ormai imminenti disservizi che provocheranno non pochi fastidi ai cittadini, si arrivi a sbrogliare il bandolo di una matassa che non ha davvero più alcuna ragione d’esistere".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nasce la "Fede Reggina", gioiello ispirato al lungomare Falcomatà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento