Concorso nazionale #Zerobullismo: medaglia d'argento per il Convitto Campanella

La cerimonia di premiazione si svolgerà giovedì 26 settembre nell'Aula magna dell'istituto. Il concorso è ideato e promosso dallo Studio legale DIKE e da ND Comunicazione

Domani, 26 settembre, alle ore 10, si svolgerà presso l’Aula Magna del Convitto Nazionale Tommaso Campanella, la cerimonia di premiazione del Concorso nazionale per i giovani e le scuole #Zerobullismo: la tua storia contro il bullismo in rete. Scopo del concorso invitare ragazzi ed adolescenti ad una maggior consapevolezza e conoscenza del web per poter riconoscere e sconfiggere il fenomeno del cyberbullismo.

Il Convitto si è aggiudicato il secondo posto con il cortometraggio dal titolo: "In ricordo di", molto apprezzato dal pubblico ed in rete. Tema principale impedire con ogni sforzo che un banco vuoto si trasformi in un simulacro della memoria a causa delle tecnologie e di un uso distorto delle stesse. Il premio, un buono del valore di 1.500 euro per acquisti legati alle tecnologie ed alla scuola, verrà consegnato dall’avvocato Maria Francesca Quattrone, partner fondatore dello Studio legale Dike ed ideatrice di Zerobullismo assieme a Lorenzo Simoni, alla dirigente Francesca Arena, ed ai professori Felice Melchionna e Marina Perrone con gli studenti della III C protagonisti del cortometraggio.

Nel corso della premiazione verranno proiettati il messaggio della garante infanzia ed adolescenza avvocato Filomena Albano, la presentazione del progetto con i video messaggi dei noti attori Anna Foglietta, Daniele Silvestri e Tosca di Every Child is My Child ONLUS e le opere audiovisive classificate, "L’altra faccia del Bullismo" primo classificato, (Istituto Scolastico Fazello di Sciacca, AG).

Verrà anche data lettura di uno stralcio della poesia di Giole Trevisan "Bullo Citrullo" e del testo di "Storia di un amicizia" dell’Istituto Carelli Forlani di Conversano (BA), terzi classificati. L’avvocato Quattrone, esperta in media, nuove tecnologie e privacy ha dichiarato: "Sono felice che il secondo premio sia stato vinto dal Convitto Nazionale Campanella della mia città.

Abbiamo cercato di impostare il concorso sull’arte e abbiamo chiesto ai ragazzi di raccontarci le loro testimonianze nell’uso delle tecnologie. Speriamo che questa sia la prima di molte altre edizioni e contiamo, lo dico da legale, nella prevenzione del fenomeno del cyberbullismo Chiediamo attenzione ai genitori e ai ragazzi, ma noi legali cerchiamo di porre massima attenzione alla legge ed agli strumenti che consentono in via preventiva ai giovani di essere maggiormente consapevoli ed agli operatori del web di essere responsabili nell’offrire nuove tecnologie ai ragazzi. La legge non solo per reprimere, ma soprattutto per prevenire".

Il concorso ideato e promosso dallo Studio legale DIKE e da ND Comunicazione di Lorenzo Simoni con il sostegno di Every Child is My Child onlus, NEXI, e il contributo dell’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, era rivolto ai giovani e agli studenti della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, singoli o in gruppo, e prevedeva la realizzazione di elaborati letterari, audiovisivi, grafici,
digitali o in musica da consegnare entro il 31 maggio 2019. Il 29 luglio la premiazione ufficiale si è svolta a Milano presso Campus Party con il supporto di NEXI.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'albero dell'Ail davanti alla Pinacoteca: posizionato dai vigili del fuoco

  • Maxi truffa all’Inps, false assunzioni per ottenere indennità: 458 denunce a San Luca

  • Sant’Anna di Seminara, ricercato per furto d'auto: catturato dai carabinieri

  • Stuprata dal branco a 13 anni, costretta a fuggire al Nord per ricominciare a vivere

  • Incidente frontale tra due auto sulla Gallico-Gambarie: tre feriti

  • Pedone travolto sul viale Messina, trovata pirata della strada: è una donna di 90 anni

Torna su
ReggioToday è in caricamento