rotate-mobile
Altro

Il Trofeo Anassilao di pallanuoto resta a Reggio Calabria: trionfa l'Italica Sport

Nelle gare di nuoto e pattinaggio artistico vincono Arvalia Lamezia e Mediterraneo Palermo

Si prevedeva un grande coinvolgimento popolare per la seconda edizione del Trofeo Anassilao e così è stato, con migliaia di persone arrivate da Calabria, Sicilia e Basilicata. La manifestazione sportiva multidisciplinare si è tenuta sabato 16 e domenica 17 dicembre al Parco Caserta Sport Village.

La rassegna si è chiusa con la premiazione della gara di pattinaggio artistico, vinta dalla S.C. Mediterraneo di Palermo, A consegnare il premio è stato l’onorevole Francesco Cannizzaro che ha scelto di presenziare a quella che per Reggio Calabria è stata una grande festa.

Il parlamentare è stato, in ordine temporale, l’ultimo dei tanti ospiti che hanno condiviso l’iniziativa ed accettato l’invito di Italica Sport, organizzatrice dell’evento. "Credo che Reggio - ha detto Cannizzaro - debba salutare con grandissimo piacere questo risultato. Parco Caserta, per come è attrezzato e con il suo personale di estrema qualità, penso possa candidarsi ad organizzare iniziative di carattere nazionale. Io credo che la nostra città abbia bisogno di questo".

Sempre nel pomeriggio di domenica si erano concluse le gare di nuoto. Il Trofeo Anassilao è stato vinto dall’atleta dell’Arvalia Lamezia Aurora Furci, che ha ottenuto il miglior punteggio Fina tra le centinaia di atleti in gara. L’atleta calabrese succede a Gabriele Molonia della Ssd Unime che era stato il vincitore della passata edizione.

Resta, invece, a Reggio Calabria il Trofeo Anassilao di pallanuoto. Lo ha vinto l’Italica Sport, padrona di casa, che nella mattinata di sabato ha vinto il quadrangolare Under 16 a cui avevano partecipato anche l’Arvalia Lamezia, la Ssd Unime e la Pallanuoto Cosenza.

La rassegna è stata anche l’occasione per ammirare dal vivo un’eccellenza dello sport italiano Sabato pomeriggio nelle acque della piscina di Parco Caserta si è esibita Costanza Ferro, campionessa di nuoto sincronizzato che in carriera vanta un argento ai mondiali, due argenti agli europei, varie medaglie a livello internazionale e due partecipazioni alle Olimpiadi. Il tantissimo pubblico che ha gremito gli spalti ha regalato grandi applausi ad una campionessa che ha proposto una straordinaria esibizione che ha aperto il galà di nuoto sincronizzato a cui hanno partecipato le società calabresi presenti.

Domenica pomeriggio spazio anche alle gare del nuoto paralimpico. Una disciplina da sempre cara all’Italica Sport, che ha nella nuotatrice paralimpica Aurora Esabotini (1 oro, 1 argento e 1 bronzo agli ultimi campionati italiani) una  delle sue stelle.

“Sport e inclusione”, tra l’altro è stato uno dei talk che si sono svolti a margine delle competizioni e che hanno coinvolto decine di ospiti intervenuti nello studio televisivo allestito per l’organizzazione. Tutto è andato in diretta sui canali social di Parco Caserta con la conduzione del giornalista Vincenzo Comi che si è avvalso della preziosa collaborazione di Simona Ambusto.

Sono intervenuti grandi protagonisti della scena sportiva, politica, economica ed istituzionale del territorio. Tra gli altri: l’icona del giornalismo sportivo Tonino Raffa, il presidente onorario della Fit Calabria, Igino Postorino, il prof. dott.Eduardo Lamberti Castronuovo, il docente di scienze motorie e sportive, nonché studioso di anatomia archeostatuaria, Riccardo Partinico, il club manager della LFA Reggio Calabria, Giuseppe Praticò, il presidente della Fin Calabria, Alfredo Porcaro, la presidente del Panathlon Reggio Calabria, Irene Pignata, il vice presidente della Pallacanestro Viola Reggio Calabria, Vincenzo Romeo, il presidente della Fisr Sicilia, Massimiliano Trovato, il delegato del Coni Calabria Marisa Lanucara, Salvatore Raccuglia (Cds Freestyle) ,il presidente del Cip Calabria Antonino Scagliola, il delegato della Finp Calabria Maurizio Marrara, il presidente della Camera di Commercio Ninni Tramontana, il presidente di Confindustria Giovani Reggio Calabria Salvatore Presentino, il presidente dell’Osservatorio Regionale dello Sport Fabio Colella, il sindaco di Santo Stefano in Aspromonte Francesco Malara.

I riscontri ottenuti e la portata acquisita dall’evento hanno regalato grande soddisfazione all’organizzazione. “Siamo molto felici di ciò che siamo riusciti a realizzare - ha dichiarato Marco Francesco Polimeni, direttore del Parco Caserta Spot VIllage e dirigente di Italica Sport - tutti coloro i quali hanno contribuito alla buona riuscita di questa
manifestazione.

Abbiamo profuso il massimo sforzo, provando a ridurre al minimo gli errori considerata la difficoltà di organizzare qualcosa che, così grande, non si registrava in Calabria da almeno vent’anni. Ora siamo già proiettati al prossimo anno con l’obiettivo di organizzare qualcosa di più prestigioso. La nostra ambizione è quella di realizzare una terza edizione che possa dare alla città un vento che possa avere una risonanza nazionale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Trofeo Anassilao di pallanuoto resta a Reggio Calabria: trionfa l'Italica Sport

ReggioToday è in caricamento