Lunedì, 22 Luglio 2024
Calcio

Girasole ci ride su: "Io alla Reggina perché nipote di Brunetti? Queste polemiche non mi scalfiscono"

"Noi ci crediamo e continuiamo ad affrontare tutte le partite come una finale e poi a maggio tireremo le somme", le parole del difensore reggino doc

Domenico Girasole, difensore centrale della Reggio Calabria, è intervenuto a Touring e in merito alle polemiche di certa politica sul fatto che fosse stato ingaggiato dalla nuova società poiché nipote del sindaco facenti funzioni Brunetti, sottolinea:

"La cosa non mi ha scalfito. Quando ho letto certe cose, mi è scappata la risata. Cerco di guardare il positivo da ogni cosa che succede e per me è stato uno stimolo in più”.

Obiettivo della squadra amaranto: "Fare nove partite in un mese è stato penalizzante per noi. Giocando ogni tre giorni non eravamo al top della forma. Noi ci crediamo e continuiamo ad affrontare tutte le partite come una finale e poi a maggio tireremo le somme".

Ultima gara contro la Vibonese: "Noi non abbiamo sofferto più di tanto. Loro hanno fatto tanto giro palla, ma a livello di occasioni create abbiamo fatto meglio. Anche nel primo tempo dove non avevamo fatto benissimo. Nella ripresa siamo stati sfortunati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Girasole ci ride su: "Io alla Reggina perché nipote di Brunetti? Queste polemiche non mi scalfiscono"
ReggioToday è in caricamento