Sabato, 16 Ottobre 2021
Sport Centro / Via Erminio Bercarich, 4

Reggina compatta e veloce, Monza stoppato sullo 0-0

La prima giornata di Serie B per gli amaranto si conclude con un punto e nessun gol subito o segnato. Fermata una candidata alla vittoria finale, è mancato l’ultimo passaggio per sbloccarla

Va a folate la prima uscita in campionato della Reggina. Spinti dalle due fasce - vero e principale fulcro del gioco dell'Aglietti pensiero - gli amaranto corrono veloci e si fanno preferire ad un Monza, che con il suo gioco appare macchinoso e ancora imballato nelle fatiche della preparazione. Il tutto porta ad una partita a tratti scoppiettante e a tratti sottotono. Lo 0-0 finale non accontenta fino in fondo nessuno dei due schieramenti, ma rappresenta alla perfezione un match altalenante e collocabile come classico avvio di fine estate.

Le parole di Aglietti nel post-partita

La Reggina ha dimostrato di aver risolto i problemi difensivi emersi in alcuni frangenti del precampionato, dimostrandosi adesso compatta e praticamente mai esposta a grandi rischi. Il gioco di Aglietti comincia ad intravedersi con le soluzioni sugli esterni e la ricerca della prima punta anche ad avvio manovra. Ci vuole tempo per rendere fluidi i vari meccanismi, ma l'inizio indirizza certamente verso la strada giusta. Primo punto portato a casa contro una corazzata, si parte proprio da qui.

Scelte di formazione

Praticamente identico o quasi l’11 titolare della Reggina rispetto alla sconfitta in Coppa Italia contro  la Salernitana. Vista la squalifica di Hetemaj, a centrocampo gioca Bianchi in coppia con Crisetig. Davanti non è ancora il momento per la titolarità dei nuovi Galabinov e Tumminello, dunque spazio al duo Rivas-Montalto, vista anche l’assenza di Denis per infortunio.

Risponde il Monza di Stroppa, dovendo fare a meno dei quattro indisponibili non da poco Lamanna, Mazzitelli, Barberis e Valoti. Rispetto alla sconfitta 2-1 contro il Cittadella in Coppa Italia, i brianzoli si presentano al Granillo con quattro cambi: Paletta per Bellusci in difesa, Colpani e non l'ex di giornata Barillà, Mota Carvalho e Ciurria in avanti al posto di Machin e Gytkjær.

Primo tempo vivace ma sterile

Il primo squillo stagionale per la Reggina arriva su calcio d'angolo al 7', quando dalla battuta di Laribi al centro dell'area è Crisetig a sbucare più in alto di tutti. Il colpo di testa dell'odierno capitano si spegne alto, ma non lontano dalla traversa. I più vivaci sono senza ombra di dubbio gli amaranto in zona interessante, dove Rivas al 14' riesce ad impensierire Di Gregorio. Cross dalla destra di Bianchi, sul secondo palo l'honduregno è completamente libero. Controllo di palla e tiro insidioso, ma centrale ed inevitabilmente respinto.

La risposta del Monza si fa attendere, ma quando arriva spaventa. Al 31' Colpani si trova un pallone invitante tra i piedi al limite dell'area da posizione centrale. Praticamente invitato al tiro, lo prova e sfiora il palo alla sinistra di Micai.

Secondo tempo di soli episodi sporadici

La ripresa si trascina stancamente e senza azioni degne di nota fino al 21', momento in cui la noia si spezza e diventa spettacolo. Gli appena entrati Bellomo e Galabinov confezionano un importante assalto verso la porta avversaria. Il 10 barese crossa dalla sinistra e in mezzo all'area c'è l'attaccante bulgaro che colpisce di prima intenzione e manda di poco al lato, ma il gioco è fermo per una spinta ai danni di un difensore dello stesso ex Spezia.

Momento storico al 26', quando l'arbitro sceglie di prendere la prima decisione tramite il Var a Reggio Calabria. Sembra poter comandare un calcio di rigore agli amaranto per fallo in area su Di Chiara, ma il signor Giua della sezione di Olbia opta per un fallo in attacco.

Tabellino e pagelle amaranto

Reggina (4-4-2): Micai 6; Lakicevic 6, Cionek 6.5, Stavropoulos 6, Di Chiara 6; Ricci 6 (16' Bellomo 6.5), Bianchi 6, Crisetig 6, Laribi 6 (31' st Menez sv); Rivas 6.5 (45' st Liotti sv), Montalto 6 (17' st Galabinov 6.5). A disposizione: Turati, Adjapong, Franco, Loiacono, Regini, Gavioli, Situm, Tumminello. Allenatore: Aglietti 6.5

Monza (3-4-3): Di Gregorio; Caldirola, Paletta, Sampirisi (30' Bellusci); Pedro Pereira (30' Donati), Colpani, Scozzarella (11' st Barillà), Carlos Augusto; Brescianini, Mota Carvalho (18' st Gytkjaer), Ciurria (18' st D'Alessandro). A disposizione: Sommariva, Rubbi, Machin, Bettella, SIatouins, Vignato, Pirola. Allenatore: Stroppa.

Arbitro: Antonio Giua di Olbia (Schirru di Nichelino e Miele di Torino) IV uomo: Mario Cascone di Nocera Inferiore. VAR Maresca di Napoli e AVAR Prenna di Molfetta. 

Note - 5825 spettatori (incasso: 118.160,90 euro). Ammoniti: Bianchi (R), Laribi (R), Pedro Pereira (M), Barillà (M), Bellusci (M), Cionek (R). Espulsi: Sampirisi (M) dalla panchina per proteste. Calci d'angolo: 4-2. Recupero: 0' pt, 6' st.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina compatta e veloce, Monza stoppato sullo 0-0

ReggioToday è in caricamento