rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
L'evento

“Educare alla gentilezza”, Agesc si presenta alla città di Reggio

Il tema scelto dal comitato genitori scuola cattoliche dell’istituto San Vincenzo de' Paoli per sottolineare la figura della donna, chiave di volta dell’umanità del domani

Per tutto il mondo, almeno quello occidentale, l'otto marzo si celebra la giornata dei diritti delle donne.

Fino a qualche tempo fa, si diceva semplicemente, la festa della donna; oggi con la consapevolezza di quanti diritti siano ancora negati alle donne nel 2024, si deve porre attenzione a ciò che per l’uomo è dovuto e per la donna è concessione, il diritto. 

Il comitato Agesc (genitori scuole cattoliche) dell’istituto San Vincenzo de' Paoli di Reggio Calabria ha scelto tale occasione, per presentarsi ufficialmente alla città con un convegno dal titolo “Educare alla gentilezza”, svoltosi presso il teatro dell’istituto intitolato a Nemesia Valle. 

Il tema, pensato dalla presidente Letizia Messineo, è stato scelto anche dal comitato perché legato alla figura della donna a cui la nostra società ancora oggi delega il compito educativo ma che può esser la chiave di volta dell’umanità del domani. 

Ospite del convegno, la preside del liceo classico “Campanella” di Reggio Calabria negli anni ‘90, Vincenzina Mazzuca, che ha tenuto una lectio, sulla figura e l’importanza della donna, la cui battaglia per la parità dura da circa duemila anni. 

Richiamando i miti greci, ha raccontato ai ragazzi presenti - IV e V primaria e I, II e III della secondaria di I grado -, con un linguaggio semplice ed efficace, che gli unici strumenti veri che la donna ha avuto nella storia del mondo e di questa sua rivoluzione, e i due concetti coincidono, sono stati la cultura ed il muoversi liberamente tra i continenti.

Solo così la donna ha potuto affrancarsi e vivere la sua vita per come ha scelto di viverla. Purtroppo ancora oggi ci sono zone del mondo in cui alle donne è relegato il ruolo di fattrici di prole e/o oggetti dell’uomo. Ed è proprio per queste, ancor di più, che è necessario celebrare questa giornata.

Sono stati poi presentati al folto pubblico in sala i lavori dei ragazzi, vite di donne che hanno fatto la storia. Molti i genitori entusiasti del lavoro di Agesc e interessati a farne parte, tanto che il comitato, si può dire, appena nato (dicembre 2023), vanta già un bel numero di aderenti.

E allora, ad maiora all’Agesc in tutti i comitati della città “bella e gentile”, e in particolare a quello dell’istituto San Vincenzo dé Paoli” che ha in sé in nuce, fra i nostri bambini “educati alla gentilezza” dei valori cattolici, il futuro del mondo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Educare alla gentilezza”, Agesc si presenta alla città di Reggio

ReggioToday è in caricamento