Domenica, 14 Luglio 2024
L'evento

Agesci riunisce 160 capi di zona a Reggio Calabria per una giornata di esperienza formativa

Oggi l'appuntamento organizzato dalle zone Terre del Bergamotto e Fata Morgana nel seminario arcivescovile

Saranno 160 i capi di zona dell’Agesci che nella giornata di oggi si riuniranno nel seminario arcivescovile per un'esperienza nuova da vivere insieme. L'incontro che formatori delle zone Terra del Bergamotto e Fata Morgana hanno voluto offrire ai capi delle proprie zone risponde all'esigenza di aggiornamento formativo emersa durante l’avvio del nuovo anno sociale. Un bisogno avvertito anche in virtù di un incremento dei soci giovani e delle problematiche di crescita sempre più evidenti e che spesso occupano le prime pagine dei giornali.

Le attese e le aspettative per l'evento sono state superate dalla realtà poiché l’incontro era stato previsto per circa 60 capi invece saranno 160 i partecipanti: ai capi che svolgono servizio educativo su un territorio che va da Brancaleone a Bagnara si sono uniti anche quelli della zona Piana degli Ulivi (Gioia Tauro) e Reventino (Lamezia terme). 

Le zone Terra del Bergamotto e Fata Morgana insieme ospitano il maggior numero di formatori presenti in Calabria per storia e tradizione ed è per questo che il triplicarsi dei numeri dei partecipanti ha trovato pronta l’Agesci reggina a non lasciare nessuno dietro la porta.

L'esperienza formativa inizierà alle 9.30 presso il seminario arcivescovile di Reggio Calabria ma ai capi tirocinanti, che iniziano quest’anno il loro percorso è stata riservata una particolare attenzione, e dal Duomo di Reggio si recheranno a piedi al Seminario, divisi per piccoli gruppi. Sarà la strada, l’incontro e il confronto a generare la più alta scuola di formazione educativa che lo scoutismo conosca.

La regia dell’incontro è nelle mani dei responsabili di zona Valeria Sculli, Domenico Caridi e don Danilo Nucera per la zona Terra del Bergamotto e Marika Micalizzi, Pasquale Romeo e don Angelo Battaglia per la zona Fata Morgana.

La giornata generatrice di entusiasmo e di rinnovata adesione al ministero educativo si concluderà alle 16 con la messa celebrata dagli assistenti dei gruppi scout reggini.

Sarà una domenica che i circa 2.000 bambine e bambini (castorini, lupetti e coccinelle), ragazze e ragazzi (esploratori e guide) e giovani (scolte e rover) del territorio eeggino trascorreranno con le loro famiglie ma consapevoli che questo momento vissuto lontano dal gioco e dalle avventure settimanali sarà ricompensato dalle molteplici idee generate dal confronto. Ad accomunare tutti c'è il desiderio di lasciare questo mondo un po' migliore di come l’abbiamo trovato, sempre nella passione e la coerenza di testimoniare la vocazione verso la vita che cresce e si arricchisce. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agesci riunisce 160 capi di zona a Reggio Calabria per una giornata di esperienza formativa
ReggioToday è in caricamento