rotate-mobile
L'appello

L’Aipd reggina cerca a Gioia Tauro volontari "tutor di viaggio"

Il compito dei volontari-tutor sarà quello di accogliere i ragazzi con sindrome di down alla stazione di Gioia Tauro, percorrere con loro il viaggio in treno fino alla stazione di Reggio e partecipare agli incontri settimanali

"Per favorire la partecipazione ai nostri percorsi di educazione all’autonomia di persone con sindrome di down che provengono da fuori Reggio, puntiamo a coinvolgere uno o due volontari disponibili ad accompagnare alcuni ragazzi maggiorenni nel tragitto in treno da Gioia Tauro a Reggio Calabria, andata e ritorno".

Questo è l’appello che il gruppo reggino di Aipd rivolge a persone di età compresa preferibilmente tra i 18 e i 35 anni, che "siano disponibili a mettersi in viaggio – in senso metaforico e non solo - per contribuire alle buone pratiche educative e inclusive che l’associazione porta avanti regolarmente da anni".

Il compito dei volontari-tutor sarà dunque quello di accogliere i ragazzi con sindrome di down alla stazione di Gioia Tauro, percorrere con loro il viaggio in treno fino alla stazione di Reggio Calabria e partecipare agli incontri settimanali di educazione all’autonomia che si svolgono presso la sede dell’Aipd reggina (in via Palmi, nei pressi dell’IperCoop sul viale Calabria) ogni giovedì pomeriggio e che sono condotti dall’équipe a ciò preposta.

La trasferta dalla stazione alla sede e viceversa sarà a cura dei volontari reggini; le spese di viaggio sono a carico dell’associazione. La disponibilità di tempo richiesta ai volontari è di circa cinque ore a settimana il giovedì pomeriggio.

Gli aspiranti volontari possono scrivere a info@aipdreggiocalabriaonlus.com oppure telefonare al numero + 39 347 705 8505 per informazioni e adesioni. Contatti: Maria Giuffrida + 39 347 705 8505, sito dell’associazione www.aipdreggiocalabria.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Aipd reggina cerca a Gioia Tauro volontari "tutor di viaggio"

ReggioToday è in caricamento