menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mimmo Nisticò 150 donazioni (al centro) con i figli Gennaro e Marco

Mimmo Nisticò 150 donazioni (al centro) con i figli Gennaro e Marco

Avis, primato di 150 donazioni per Nisticò: "Onorato di aiutare il prossimo coi miei cari"

Il ringraziamento dell'Avis al consigliere nazionale e già presidente dell'associazione volontari italiani del sangue di Reggio Calabria

L’album di famiglia dell’Avis comunale OdV di Reggio Calabria si arricchisce di nuove fotografie, nuovi sorrisi che più di mille parole raccontano storie importanti di persone semplici che quotidianamente tramutano l’ispirazione in impegno, testimoniano il bene associativo con le azioni, rendono il dono del sangue una esperienza familiare e collettiva.

Tra queste storie importanti, c’è quella di Mimmo Nisticò, consigliere nazionale Avis e già presidente dell’Avis comunale OdV di Reggio Calabria di cui è stato e continua ed essere un’anima pulsante. Per lui il traguardo adesso raggiunto delle 150 donazioni - record in regione - testimonia un cammino ricco di umanità e condivisione iniziato nel 1975 con la prima donazione e proseguito con un intenso impegno associativo profuso dal 1977 al fianco di Enzo Romeo, Domenico Comi e Gaetano Calipari.

Un impegno condiviso nel corso del tempo con tutta la sua famiglia. Al suo fianco infatti, in questa occasione di gioia, la moglie Giuliana, i figli Gennaro e Marco e, in videochiamata dalla Spagna,
anche Fabio. “Mi rende particolarmente orgoglioso - ha commentato Mimmo Nisticò - sapere di avere dato con la mia famiglia un contributo ad aiutare persone ammalate o in attesa di trasfusione e di
avere, sempre attraverso l’Avis, operato in questi anni per la diffusione di un messaggio di solidarietà incentrato sulla gratuità.

Colgo l’occasione per ringraziare tutti i donatori e le donatrici che, anche in questi mesi difficili di pandemia, hanno accolto il nostro a appello a non dimenticare le altre persone ammalate che necessitano quotidianamente di sangue”, ha sottolineato ancora il consigliere nazionale Avis, Mimmo Nisticò.

A testimoniare affetto, vista l’emergenza sanitaria in atto, solo una piccola rappresentanza degli amici dell’Avis reggina e, tra essi, anche una delegazione del direttivo dell’associazione, al quale
continua ad offrire il suo prezioso contributo di esperienza. “Per tutti noi Mimmo rappresenta un esempio in quanto persona che ha fatto del dono del sangue e dell'associazione, cardini della sua vita. Non possiamo in questo momento festeggiare come vorremmo - ha sottolineato Myriam Calipari, presidente dell’Avis comunale OdV di Reggio Calabria - ma teniamo comunque a condividere questo risultato significativo che Mimmo per primo ha voluto che sentissimo anche nostro.

In questo momento difficile occasioni come questa cimentano la nostra identità, valore ogni giorno alimentato dal contributo dei donatori e delle donatrici che non ci stancheremo mai di ringraziare”, ha commentato ancora Myriam Calipari.

“Anche l’Avis provinciale OdV di Reggio Calabria desidera manifestare a Mimmo Nistico’ stima e affetto. Condividiamo il valore di questo traguardo nel segno di una gratitudine che va oltre il dato in sè per riconoscere il senso di un cammino che continua ad ispirarci, giorno dopo giorno”, ha evidenziato Vanna Micalizzi, presidente dell’Avis provinciale reggina.

Un plauso all’impegno di Mimmo e un augurio per l’Avis tutta, affinché questo record calabrese di donazioni funga da monito ed esempio per tanti, sono giunti dal presidente regionale Avis, Rocco Chiriano, e altri messaggi di affetto e stima stanno ancora pervenendo anche da altre Avis d’Italia.

Una gioia condivisa anche dal presidente nazionale Gianpietro Briola che, con un messaggio, dell’amico Mimmo Nisticò ha riconosciuto determinazione e dedizione nella profusione di un “impegno quotidiano e totalizzante nel quale ha fermamente creduto fino al coinvolgimento di tutta la famiglia. Un impegno costruito con valori di amicizia e rispetto a favore dell’intera comunità, tessendo rapporti istituzionali e sociali di grande spessore umano. Grazie Mimmo e grazie Avis comunale di Reggio Calabria, Avis provinciale e Avis regionale per l'autosufficienza raggiunta”, ha concluso il presidente nazionale Avis, Gianpietro Briola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento