rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Le statistiche

Bracconieri, i numeri dell'Aidaa parlano di 2108 denunce e 11 arresti

Sono state sequestrate oltre 3000 armi da fuoco, in particolare fucili modificati, e migliaia di munizioni

Nel periodo compreso tra il 1 gennaio ed il 31 dicembre 2021 sono stati denunciati 1.850 casi bracconaggio nella penisola italiana e sono stati 2108 bracconieri denunciati, 11 quelli arrestati in flagranza di reato. Sono state altresi sequestrate oltre 3000 armi da fuoco  in particolare fucili modificati, migliaia le munizioni , e molte altri attrezzi (laccetti, tagliole etc) volti a offendere o uccidere gli animali che cadevano nella trappola. 28103 animali sequestrati, in particolare volatili e ungulati e di questi il 12% risultano essere carcasse di animali deceduti.

Dei bracconieri denunciati 5% in possesso di licenza di caccia, Le regioni in cui si è svolta l'intensa attività anti bracconaggio sono state nell'ordine Lombardia, Calabria, cCampania ed Emilia Romagna. Secondo l'associazione italiana difesa animali ed ambiente  Aidaa che ha diffuso i dati nazionali ripresi da oltre 200 testate giornalistiche e  radiotelevisive e riportare quotidianamente dal servizio Google alert alle parole chiave: bracconieri, sequestro armi, azioni bracconaggio e bracconieri arrestati: "I dati nazionali riportati sono parziali in quanto riferiti a fatti noti e riportati dalla stampa nazionale e locale, mentre crediamo siano superiori anche se non è ad oggi possibile un conteggio complessivo". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bracconieri, i numeri dell'Aidaa parlano di 2108 denunce e 11 arresti

ReggioToday è in caricamento