Brogli elettorali, Antonino Castorina si rivolge al Tribunale del riesame

Il consigliere comunale è agli arresti domiciliari, i suoi legali chiederanno la revoca dell'ordinanza di custodia cautelare

Antonino Castorina

Il consigliere comunale di Reggio Calabria Antonino Castorina, arrestato il 14 dicembre scorso nell’ambito di un ‘inchiesta sullo svolgimento delle elezioni amministrative del 20 e 21 settembre nella città calabrese dello Stretto, ha fatto ricorso al Tribunale del riesame.

L’udienza è fissata per domani mattina. Castorina, sospeso dal partito, sarà assistito dagli avvocati Natale Polimeni e Francesco Calabrese.

Dopo l’interrogatorio di garanzia, in cui Castorina si è avvalso della facoltà di non rispondere, i suoi legali chiederanno la revoca dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip su richiesta del procuratore Giovanni Bombardieri, dell’aggiunto Gerardo Dominijanni e dei pm Paolo Petrolo e Nunzio De Salvo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aperitivo con oltre 20 persone in un negozio etnico: cinque multe e attività chiusa

  • "Vado a posare il fucile e poi torno", gli attimi seguenti all'omicidio nel racconto del figlio delle vittime

  • Per i Carabinieri ad uccidere i coniugi di Calanna sarebbe stato Francesco Barillà

  • Duplice omicidio di Calanna, arrestato il responsabile della morte dei coniugi Cotroneo

  • Controlli anti Coronavirus, 30 persone in un bar del centro: attività chiusa e sei multe

  • Brogli elettorali, inchiesta si allarga: avviso di garanzia per 29 componenti dei seggi

Torna su
ReggioToday è in caricamento