Il bilancio

Politiche sociali e trasporti, l'anno di rottura con il passato dell'assessore Staine

La componente della giunta regionale traccia un bilancio del lavoro svolto nel 2023

“In questo anno abbiamo ottenuto importanti risultati, di rottura con il passato, sia nelle politiche sociali che nei trasporti. Siamo in un periodo storico ed economico di transizione dalla crisi verso nuove povertà e abbiamo lavorato rispondendo nel modo più coerente, veloce ed efficiente possibile”. È quanto dichiara l'assessore Emma Staine, tracciando il bilancio del suo primo anno di attività.

Nelle politiche sociali il risultato più rilevante è certamente la modifica al regolamento 503/2019, concernente i requisiti organizzativi e organici delle strutture socio assistenziali e il valore delle rette. Le modifiche più rilevanti hanno riguardato la qualità dei servizi e la compartecipazione alle rette. In particolare, per determinare le nuove quote per le strutture, è stata garantita una copertura dei costi degli standard richiesti, a livello organizzativo e strutturale/gestionale.

Sarà così assicurata la forma migliore dei servizi nel rispetto del diritto di assistenza sociale per i cittadini bisognosi. Inoltre, è stata approvata la programmazione regionale per la non autosufficienza, triennio 2019/2022, che prevede una dotazione finanziaria complessiva di oltre 67 milioni di euro per interventi di assistenza domiciliare di carattere socio-assistenziale a favore di persone non autosufficienti. Qualche settimana prima è stato approvato in Giunta il Piano di contrasto alle povertà e per l'inclusione sociale che prevede una dotazione finanziaria complessiva di oltre 76 milioni di euro nel triennio 2021-2023.

La Regione ha messo a disposizione 375.277,39 euro per contribuire alle spese di progettazione dei Piani per l’eliminazione delle barriere architettoniche negli spazi e negli edifici pubblici e, sotto costante impulso dell'assessore Staine, ha programmato e ripartito i fondi inerenti allo sviluppo di progetti volti alla promozione del benessere e della qualità della vita delle persone con spettro autistico in un contesto più ampio di inclusione sociale, per un importo complessivo di oltre tre milioni di euro per l’anno 2022. Inoltre, sono stati pianificati gli interventi a sostegno dei caregiver di persone in condizione di disabilità grave e gravissima, per un ammontare di oltre 840 mila euro per l’anno 2022 e deliberati “Interventi a favore di pazienti oncologici affetti da alopecia.

In riferimento al settore trasporti, sono stati rimodulati oltre 100 milioni di euro provenienti da fondi di Programma di Azione e Coesione (PAC) Infrastrutture e Reti 2014/2020, che dovevano essere necessariamente spesi entro il 2026 e che altrimenti sarebbero andati perduti. In tal modo è stato possibile attribuire al Comune di Reggio Calabria venti milioni di euro per un piano di mobilità sostenibile.

Oltre 46 milioni di euro sono stati impegnati per l’acquisto di nuovi treni, ibridi ed elettrici, per potenziare i servizi di trasporto pubblico regionale e migliorare i collegamenti sul territorio reggino; venticinque milioni di euro saranno destinati a politiche del lavoro; sette milioni di euro saranno investiti sugli aeroporti e un milione e mezzo sulle ferrovie turistiche.

In occasione del Capodanno Rai, sono stati incrementati servizi di trasporto ferroviario aggiuntivi. In particolare, da Sibari, Lamezia Terme e Catanzaro verso Crotone. Inoltre, sono stati programmati dei collegamenti turistici integrativi su gomma da e per Crotone, passando per Camigliatello, Lorica e San Giovanni in Fiore.

Confidando in una stagione invernale che porti neve sulle nostre montagne, saranno istituite, in via sperimentale, navette da Cosenza per Camigliatello e Lorica nei weekend invernali, per consentire a sciatori e turisti di raggiungere le piste in modo agevole e sostenibile, spingendo in tal modo a limitare l’utilizzo di mezzi propri. Nel 2025 la Regione sarà servita da un totale di tredici treni Blues e quattordici Pop. Sulla tratta jonica calabrese è in servizio il primo treno Blues alimentato esclusivamente con HVO in purezza, un biocarburante fornito da Eni Sustainable Mobility che può contribuire alla riduzione di oltre l'80% delle emissioni di CO2.

“Il lavoro da portare a termine – ha poi aggiunto l'assessore Staine – è ancora tanto, ma è mia intenzione non perdere nessuna occasione e intercettare tutti i fondi a disposizione per portare a termine il mandato, che onoro con l’impegno più autentico verso tutta la comunità calabrese. Sono circondata da validi dirigenti e funzionari e condivido l'obiettivo di migliorare la Calabria con eccellenti colleghi di Giunta, spronati a fare sempre meglio dal presidente Occhiuto, che ringrazio. Gli obbiettivi che mi sono posta sono molti, complessi, ma indispensabili e ho intenzione di raggiungerli tutti, tenendo sempre informati i cittadini calabresi, a quali auguro un buon 2024”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Politiche sociali e trasporti, l'anno di rottura con il passato dell'assessore Staine
ReggioToday è in caricamento