Sabato, 20 Luglio 2024
La firma

Suolo pubblico per attività ricettive e commerciali: siglata intesa al Comune

L'assessora alle Attività produttive Angela Martino: “Azione di riordino regole, sarà un apporto scientifico"

Passato il tempo dello scontro politico a palazzo San Giorgio e delle polemiche sulla rimozione dei gazebo ecco che si prosegue sulla linea scelta dall'assessore Martino per mettere ordine in città sull'occupazione del suolo pubblico. Così ecco che a Palazzo San Giorgio si è firmato un protocollo d'intesa tra il Comune di Reggio Calabria, la Soprintendenza belle arti e paesaggio per la Città metropolitana di Reggio Calabria e la provincia di Vibo Valentia, l‘Ordine degli architetti, riguardante lo “Studio per la regolamentazione dell’occupazione di suolo pubblico per attività di ristorazione all’aperto, finalizzato alla riqualificazione ambientale, urbana e sostenibile del territorio comunale". 

A siglarlo e presentarlo l’assessora allo Sviluppo economico del Comune di Reggio Calabria, Angela Martino, il sindaco facente funzioni Paolo Brunetti, lario Tassone per l'ordine degli architetti reggini e  Fabrizio Sudano per la Soprintendenza Belle arti e paesaggio per la Città metropolitana di Reggio Calabria e la provincia di Vibo Valentia. Presente anche il consigliere comunale delegato al decoro urbano, Massimo Merenda.

Per quattro mesi si studierà, dunque, e si cercherà di trovare la soluzione migliore per proposte omogenee, artistiche e funzionali per gli allestimenti degli arredi esterni degli esercizi commerciali in città, da offrire come supporto tecnico al Tavolo di confronto, attivo da tempo, con i commercianti ed esercenti.

"E’ un’esigenza che nasce dall’azione di riordino che l’Amministrazione comunale ha avviato rispetto all’occupazione di suolo pubblico. Si tratta di un passaggio che si incastona in un’azione più ampia, con la decisione di affiancare il lavoro che si sta portando avanti al Tavolo tecnico, con le categorie datoriali, offrendo un apporto puramente scientifico al tema dell’occupazione suolo pubblico. Cercheremo di affrontarlo da tutte le sfaccettature per fare in modo che il progetto finale che proporremo alla città e ai commercianti sia il migliore possibile per la nostra Reggio”, ha affermato l’assessora allo Sviluppo economico del Comune di Reggio Calabria, Angela Martino.

L'assessore Martino ha anche rassicurato gli esercenti ed ha affermato che "l’Amministrazione lascerà i tempi di adeguamento agli esercenti perché comprendiamo gli sforzi economici fatti in questi anni".  

Dunque si procede con il riordino anche perché come ha spiegato più volte l'assessora Martino "l'inserimento nel contesto urbano di dehors assume un’importanza primaria purché si assicuri la realizzazione di progetti integrati in spazi pubblici e garantendo un’organizzazione ordinata ed armonica della città così da promuovere la fruizione, anche turistica, dell'ambiente cittadino, con particolare salvaguardia dei contesti a valenza storica e architettonica".

La delibera del 2017, dunque, va implementata e questo è quello che adesso sta facendo Palazzo San Giorgio con questo protocollo d'intesa.  Dall'approvazione delle attuali linee guida comunali in vigore  è mutato lo scenario socio economico del territorio e si è assistito ad un considerevole aumento delle richieste di occupazione di suolo pubblico con dehors. Adesso si lavora, dunque, per creare un arredo urbano che sia in linea con il territorio e con le bellezze del centro storico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suolo pubblico per attività ricettive e commerciali: siglata intesa al Comune
ReggioToday è in caricamento