Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Via Aschenez

Al Castello Aragonese inaugurata la mostra "Tony Gentile tra cronaca e storia"

L'evento è promosso da Bluocean. La mostra sarà fruibile fino al 23 agosto. Non è previsto alcun onere aggiuntivo per accedere alle sale espositive

Inaugurata nelle sale del Castello Aragonese la grande mostra “Tony Gentile tra cronaca e storia”. All’evento, promosso da Bluocean, che si è aperto con una conversazione sulla terrazza alla presenza di un numeroso pubblico, sono intervenuti, il fotoreporter Tony Gentile, l’amministratore unico di Bluocean e curatore della mostra Francesco Scarpino che ha anche moderato l’incontro, l’assessore alla cultura Rosanna Scopelliti e l’editore Domenico Laruffa.

Francesco Scarpino ha presentato la mostra sottolineando “il ruolo del fotogiornalista chiamato a raccontare fatti di cronaca attraverso la potenza di un’immagine sempre sincera, schietta, vera. Un potenziale che Gentile riesce ad esprimere appieno in ognuna delle sue opere capaci di narrare eventi in assoluta completezza rendendo quasi superfluo il supporto didascalico. Eventi tanto diversi raccontati sempre con grande maestria e sensibilità.

L’assessore Scopelliti ha ringraziato gli organizzatori e l’autore per un evento che si caratterizza quale grande attrattore per una location dal grande fascino e potenziale. La storia degli ultimi 30 anni raccontata da Gentile ha aperto il dibattito sui profondi mutamenti sociali e sul diverso approccio con i media anch’essi completamente rivoluzionati come sottolineato da Domenico Laruffa fondatore e presidente dell’antica casa editrice reggina che ha denunciato il crescente disinteresse, specie dei giovani, allo studio e all’approfondimento di tematiche soprattutto del territorio.

Gentile, fotografo di tre Papi, della Nazionale di Calcio, firma di punta della Reuters, sua anche l’iconica foto di Falcone e Borsellino, considerato uno dei più grandi narratori per immagini del nostro tempo nel corso del suo intervento ha sottolineato l’importanza del ruolo del fotogiornalista chiamato a raccontare eventi altrimenti sconosciuti esercitando così un compito oltremodo delicato a tutela dell’informazione, della conoscenza e dunque della libertà.

La dedica di Tony Gentile è tutta per i colleghi impegnati in fronti difficili chiamati a documentare situazioni estreme specie in zone di guerra con un pensiero particolare a chi è rimasto vittima sul campo. Paradossale, secondo Gentile, come la cronaca dei giorni nostri registri sempre più aggressioni a giornalisti e fotogiornalisti impegnati a svolgere il proprio lavoro tra molteplici difficoltà.

La mostra sarà fruibile fino al 23 agosto. Non è previsto alcun onere aggiuntivo per accedere alle sale espositive il cui ingresso è disciplinato secondo le vigenti politiche del Comune per l’accesso al Castello. “Tony Gentile tra cronaca e storia” diventa un percorso fortemente suggestivo e emozionale tra immagini divenute icone del nostro tempo. Privilegiato percorso tra storie, volti e luoghi che vengono narrati attraverso la potenza di un’immagine che restituisce la realtà più vera. Un cammino tra pagine di cronaca che coinvolge il visitatore in una lettura per immagini della storia contemporanea non solo italiana".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Castello Aragonese inaugurata la mostra "Tony Gentile tra cronaca e storia"

ReggioToday è in caricamento